• Home »
  • News »
  • Perché installare un antifurto perimetrale potrebbe cambiarti la vita

Perché installare un antifurto perimetrale potrebbe cambiarti la vita

Vivere nella costante preoccupazione che la tua abitazione possa ricevere la visita indesiderata di un ladro non è certo piacevole, ed è per questo che una delle scelte più intelligenti che potresti compiere è quella di installare un antifurto perimetrale. Un impianto di questo tipo, come il suo nome lascia intuire, serve a difendere il perimetro di una proprietà, che può essere rappresentata da un edificio o anche solo da un terreno: esso si basa su sensori che nella maggior parte dei casi sono a raggi infrarossi e che sono collocati su supporti fissi.

antifurto perimetrale

I sensori degli antifurti perimetrali

Tali sensori mettono in sicurezza il perimetro, oltre a delimitarlo, e si attivano nel momento in cui riscontrano il passaggio di soggetti estranei. Questo permette di prevenire e di segnalare le intrusioni di eventuali criminali: ecco perché un antifurto perimetrale si presta a una grande varietà di applicazioni, potendo essere utilizzato per proteggere un capannone o un appartamento, ma anche un giardino o un negozio. Va detto, comunque, che quasi sempre vi si ricorre quando si ha la necessità di tenere sotto controllo una struttura ampia, come potrebbe essere per esempio una fabbrica, una scuola o un magazzino.

Come scongiurare le intrusioni dei topi d’appartamento con un antifurto perimetrale

Tramite i sensori, i pericoli vengono segnalati – laddove si dovessero presentare – non solo ai proprietari di casa ma anche a una centrale operativa, nel caso in cui sia stato previsto un collegamento a questo scopo. Dalla centrale, poi, parte una segnalazione che viene trasmessa subito alle guardie giurate, le quali quindi avranno la possibilità di intervenire in modo tempestivo.

Come scegliere un antifurto perimetrale

Prima di acquistare un antifurto perimetrale è necessario valutare con estrema attenzione le peculiarità della location che deve essere protetta, a maggior ragione se di grandi dimensioni: una analisi accurata permette, infatti, di identificare i suoi punti di forza e i suoi punti deboli, per capire da dove i ladri potrebbero passare con più facilità. Certo è che un impianto di sicurezza di questo tipo è destinato ad assicurare molteplici vantaggi, a cominciare dal fatto che il suo funzionamento è garantito 24 ore su 24, a prescindere dal fatto che il padrone di casa sia presente oppure no. In più, gli antifurti perimetrali non possono essere notati dai ladri, in quanto si basano sulla tecnologia a raggi infrarossi, la quale genera una barriera invisibile.

Quali sono gli antifurti perimetrali migliori

Non è possibile stabilire in assoluto una classifica degli antifurti perimetrali migliori, anche perché ogni contesto ha caratteristiche specifiche che vanno tenute in considerazione. Può comunque essere utile sapere che tali soluzioni sono disponibili anche senza fili, e cioè in modalità wireless. La mancanza di cablaggio, come si può intuire, è sinonimo di praticità e di comodità, mentre la funzionalità viene assicurata da una connessione in doppia frequenza alla centralina. Dato che non ci sono cavi, non sono presenti componenti che in qualche modo potrebbero essere notate da fuori.

I sabotaggi non sono possibili

Il vero punto di forza di un antifurto perimetrale riguarda il fatto che un eventuale tentativo di manomissione è destinato a fallire. Infatti, anche nel caso in cui i sensori o la centralina dovessero essere danneggiati, la funzionalità del sistema non sarebbe compromessa, vista la presenza di un impianto di protezione internoAntifurti di questo tipo, per di più, non impongono vincoli particolari dal punto di vista delle dimensioni, in quanto possono essere utilizzati anche per aree piccole di un’abitazione, come per esempio una piscina, un garage o addirittura un balcone, oltre che – naturalmente – per spazi più grandi come un cortile o un giardino molto estesi.