Come pulire la stufa a legna



A primo impatto sembrerà banale, ma pulire la stufa a legna è un qualcosa di importante, una sorta di manutenzione che non deve mai mancare, ma anche per fare la propria bella figura a livello estetico, perché non è bello far vedere una stufa letteralmente sommersa di sporcizia, sia per un problema di funzionamento, in quanto molto di questo materiale, quando riscaldato in abbondanza, rilascia sostante nocive che emanano un brutto odore. Qui sotto vedremo insieme come procedere.

Come pulire la stufa a legna

Prima di pulire la stufa, ovviamente dovete spegnerla, tutto ciò che la compone deve essere freddo; tra le altre cose è altamente consigliato non usare alcun detersivo ma solo acqua calda e stracci mono uso. Per pulirla all’interno, serve estrarre tutte le parti rimovibili come per esempio la griglia su cui viene messa la legna. La superficie interna della stufa il più delle volte è completamente ricoperta di materiali incombusti difficili da rimuovere dunque, per togliere queste sostanze, è obbligatorio affidarsi a una spazzola in metallo in collaborazione con un tradizionale raschietto. Una volta che il materiale è stato tolto correttamente dalle superfici deve essere raccolto con uno scopino e paletta.



Se invece la stufa possiede lo sportello in vetro temperato bisogna prima di tutto procedere con la pulizia della superficie fino a renderla trasparente ed è questa la fase maggiormente delicata dove bisogna prestare un sacco di attenzione. Per tale processo è fattibile affidarsi a fogli di giornale umidi e per nessun motivo, nemmeno per togliere le incrostazioni più aderenti, bisogna usare utensili che possano in qualche maniera rigare la superficie in vetro.

Per poter pulire la parte esterna bisogna riempire completamente un secchio con dell’acqua calda e metterci dentro degli stracci mono uso. Una volta strizzati basta strofinarli con forza sulla superficie in maniera da eliminare tutta la sporcizia per poi asciugare usando degli stracci puliti e asciutti. Per quanto concerne invece i tubi di scarico dei fumi bisogna pulirli periodicamente, anche più volte durante le stagioni invernali. I tubi, una volta smontati, vanno strofinati al proprio interno con uno scovolo cercando di eliminare più fuliggine possibile. Per pulire al meglio la stufa potresti usare anche una scopa elettrica con l’apposito beccuccio o un aspirapolvere, in modo da velocizzare il processo.