• Home »
  • Casa »
  • Come illuminare solo con lampade da parete (senza plafoniere, sospensioni e faretti)

Come illuminare solo con lampade da parete (senza plafoniere, sospensioni e faretti)

Non vuoi proprio saperne di installare plafoniere, faretti, sospensioni. Se vuoi semplicemente sapere come illuminare solo con lampade da parete sei nel posto giusto, in questo articolo ti daremo utili suggerimenti per scegliere le migliori lampade.

Finalmente, hai deciso di sbarazzarti di lampadari vistosi e sospensioni, plafoniere anonime, faretti e abuso di controsoffitti in cartongesso. Ingombrano e richiedono l’intervento dell’elettricista. Insomma, vuoi semplificarti la vita e rendere il tuo ambiente più arioso, pulito ma senza rinunciare ad avere un’illuminazione corretta. Solo luce: questa è la parola d’ordine. Illuminazione da parete, più omogenea e d’atmosfera. Solo applique, nient’altro.  Ecco come fare.

Scopri come illuminare solo con lampade da parete il tuo ambiente

Le lampade da parete possono trasformare un ambiente: renderlo romantico, rilassante, intimo, nostalgico o, al contrario, vivo, moderno dipende da quali forme scegli, dalla temperatura della luce e dalla loro posizione ovviamente.

Per quanto riguarda la temperatura della luce partiamo subito con dire che per ambienti di casa lo standard è tra 2700K e i 4000K. Avvicinandoci ai 4000k andiamo verso la luce naturale che risulta sempre più utilizzata negli utlimi anni.

Si intende luce calda tra 2700 e 3000k; luce naturale 4000k; luce fredda tra 5500 e 7000K.

La luce calda è più accogliente e rilassante, perfetta ad sempio per il salotto dove passiamo le serate in compagnia. La luce fredda, invece, rende il bianco più brillante e tende a comunicare professionalità e ordine, motivo per cui è spesso usata in ospedali e uffici amministrativi.

Le applique sono la soluzione ideale in stanze con il soffitto basso, dove lampadari e plafoniere risultano poco indicate. Ogni applique svolge la sua specifica funzione a seconda dello spazio da illuminare. Può evidenziare un determinato angolo della stanza, personalizzare l’illuminazione nell’area per la lettura o distribuire una luce diffusa e omogenea in tutta la stanza.

I materiali utilizzati per realizzare una lampada da parete sono svariati: gesso, metallo cromato, vetro, ceramica decorata, alluminio, ferro battuto.

Chiamarle ‘lampade da parete’ è limitativo: talvolta, si tratta di piccole opere d’arte decorativa capaci di adattarsi a qualsiasi ambiente. Uniscono bellezza e funzionalità (strategica o artistica) in un’unica fonte di luce.

Come illuminare solo con lampade da parete tutta la casa

Il bello delle lampade da parete è che hai davvero l’imbarazzo della scelta. Vengono realizzate in diversi materiali e svariate forme.

Ogni modello è indicato per uno specifico ambiente della casa. Puoi completamente mimetizzarle o trasformarle in oggetti di design, decorativi, dando ad ogni stanza un proprio carattere.

Ogni stanza necessita della sua lampada da parete.

Facciamo qualche esempio.

Soggiorno e studio

Il soggiorno richiede lampade decorative.

Per illuminare il divano (zona lettura o relax), è sufficiente un’unica fonte luminosa d’atmosfera, localizzata.

Se vuoi illuminare il tavolo opta per una grande lampada da parete con un lungo braccio snodabile. Potrai orientare facilmente questa struttura mobile in altri punti: è una soluzione ideale sia per la camera da pranzo sia per la cucina.

Per la zona TV, scegli le strisce LED per retroilluminare il televisore.

Camera da letto

Per la camera da letto, la luce deve essere avvolgente, calda, riposante. Installa due applique ai lati del letto, possibilmente orientabili e schermate da un paralume. In alternativa, puoi applicarla sopra la testiera del letto per leggere senza dover affaticare gli occhi.

Cucina

La migliore soluzione in cucina è data da un’applique a braccio allungabile e flessibile da sistemare al centro della stanza. Potrai orientarla a piacimento quando cucini, lavi, pranzi.

Bagno

In bagno, la luce deve essere ben diffusa e potente per pulire, radersi, truccarsi. La fonte luminosa che meglio di altre distribuisce una luce omogenea in ogni direzione è la lampada da parete a cubo.

Corridoio

Per illuminare discretamente il corridoio, basteranno applique economiche, in gesso. Ciò non toglie che, a seconda dei gusti, si possano applicare lampade da parete di design e di stile.

Oltre a servire il corridoio, si possono installare applique anche per illuminare la rampa delle scale che donano riflessi luminosi sulla superficie verticale..

Esterno

Ormai, tutte le lampade utilizzate per terrazzi, balconi, verande e porticati sono lampade da parete minimali o decorative. Esistono anche applique murali con sensore di movimento a prova di ladri. Questo tipo di applique deve essere particolarmente resistente all’umidità, all’acqua, alle intemperie, agenti atmosferici e raggi UV.