6 consigli per rendere la nostra casa più accogliente

Negli ultimi due anni siamo stati costretti a limitare le nostre frequentazioni, dimenticando quanto sia bello avere degli ospiti e quanto sia importante accoglierli nel miglior modo possibile. È giunto il momento di ripristinare le vecchie abitudini e di concentrarsi su quei piccoli accorgimenti capaci di rendere la nostra casa un posto ideale per far sentire a proprio agio parenti e amici, ma anche per godersi i propri spazi grazie a dettagli che li possono impreziosire.
Passiamo in rassegna alcune idee per rendere la propria casa calda e accogliente.

1. L’ingresso

L’ingresso è la zona che dà il benvenuto ai nostri ospiti, e ovviamente il primo impatto è importante. Per questo motivo è forse il caso di impegnarsi per renderlo quanto più accogliente possibile. Prima di tutto le luci: non c’è niente di peggio che incontrare chi ci visita al buio o in penombra. Meglio quindi optare per lampadine con una luce più potente, magari con tonalità calde. Scegliere uno degli zerbini personalizzati presenti in commercio aiuterà invece ad attirare l’attenzione degli invitati, facendo risaltare il nostro gusto e la nostra personalità. E anche a livello di scelte decorative non ci sono limiti alla sperimentazione. Uno specchio originale, un quadro dai colori accesi, un appendiabiti di design: tutti oggetti in grado di far partire la serata col piede giusto.

2. Accessori morbidi e caldi

Non esistono accessori più accoglienti di cuscini, plaid e coperte. Soprattutto nella stagione fredda, questo tipo di oggetti tessili sono in grado di fare la differenza e di far sentire i propri ospiti a casa propria. Per puntare alla massima resta a livello estetico si può spaziare a livello di forme e materiali. Ma anche un tappeto vivace e morbido può fare la sua parte, soprattutto in ambienti caratterizzati da colori monocordi.

3. Spazi comodi per sedersi

Ogni ambiente della casa deve essere caratterizzato dalla presenza di un numero sufficiente di posti a sedere, meglio se comodi e confortevoli. In case con spazi sacrificati questo non è sempre semplice, ma in questo caso è opportuno optare per soluzioni spendibili in ogni contesto e facilmente trasportabili da una camera all’altra. A parte i cuscini, sul divano è meglio non mettere altro perché creerebbe una situazione di imbarazzo che di solito porta l’ospite a rimanere in piedi in eterno.

4. Fattore olfatto

Il ruolo delle fragranze è spesso sottovalutato, ma queste in realtà possono fare la differenza in una strategia che punta a rendere la propria casa più a dimensione ospite. Meglio non andare troppo sullo stravagante e rimanere quindi su profumazioni leggere e avvolgenti. Non c’è nulla di peggio di un odore che non ci piace, ed è per questo che per evitare di creare un effetto contrario a quello che si sta cercando di ottenere, meglio andare sul sicuro e affidarsi a candele profumate a cui tutti sono più o meno abituati.

5. Non dimentichiamoci del bagno

Concentrarsi sugli ambienti più importanti della casa è normale e saggio, ma non bisogna dimenticarsi del bagno, soprattutto se gli ospiti rimarranno per cena. Pulizia a parte, occhio a tutti gli accessori fondamentali che non dovrebbero mai mancare: carta igienica, asciugamani puliti e freschi, sapone per le mani. E anche qui, per uscire dall’ottica della stanza di servizio senza carattere, abbellire l’ambiente con dei fiori o con qualcosa di colorato, può contribuire a renderlo più accogliente.