• Home »
  • News »
  • PES, PAV e PEI nei lavori elettrici: tutto quello che c’è da sapere

PES, PAV e PEI nei lavori elettrici: tutto quello che c’è da sapere

Per eseguire le diverse tipologie di lavori elettrici è necessario, secondo quanto previsto dal D. Lgs. n. 81 del 2008, fare riferimento a personale qualificato e che, soprattutto, sia informato a proposito dei pericoli che possono scaturire dal rischio elettrico. I lavoratori, in particolare, devono possedere i requisiti che sono necessari per lo svolgimento di mansioni sotto tensione. Il quadro normativo di riferimento è rappresentato, oltre che dal Testo Unico della Sicurezza, dalla normativa CEI 11-27, che sancisce l’attribuzione delle qualifiche di PEI, PAV e PES a tali lavoratori in base al loro livello di competenza.

Lavoro elettrico: quali categorie esistono

Sono tre le categorie di lavoro elettrico che è possibile distinguere: i lavori fuori tensione, i lavori in prossimità di tensione e i lavori sotto tensione. I lavori fuori tensione sono quelli che vengono realizzati su quadri che fanno parte di impianti elettrici ai quali, nel corso dello svolgimento del lavoro, viene tolta la tensione. I lavori in prossimità di tensione, invece, sono quelli che vengono realizzati entro una specifica distanza rispetto alle parti attive di impianti elettrici in tensione. Infine, i lavori sotto tensione sono quelli che vengono effettuati sui quadri elettrici o su altre parti attive di impianti elettrici che sono sotto tensione.

PEI, PAV e PAS: alla scoperta delle figure professionali

PEI, PAV e PES sono tre sigle che indicano figure professionali con un livello di qualifica diverso che si occupano di lavori e mansioni che comportano un’esposizione al rischio elettrico. Entrando più nel dettaglio, PEI è l’acronimo di Persona Idonea: sta a indicare un soggetto che è – appunto – idoneo a effettuare lavori elettrici sotto tensione, e che quindi ha la facoltà di eseguire tutti i lavori elettrici, inclusi quelli sotto tensione. PAV, invece, è l’acronimo di Persona Avvertita: è un soggetto che conosce i rischi elettrici e può eseguire lavori fuori tensione, o anche in prossimità di tensione, ma solo con la supervisione di una PES. PES, infine, è l’acronimo di Persona Esperta, un soggetto che è abilitato a eseguire lavori in prossimità di tensione e fuori tensione essendo in possesso di competenze di natura teorica e tecnica che le permettono di analizzare e interpretare i rischi che possono scaturire dall’elettricità.

Progetto81 e i corsi per PES e PAV

Le imprese che desiderano offrire ai propri dipendenti un corso PES PAV si possono rivolgere a Progetto81, che è una realtà di riferimento in questo settore. La tutela della salute e la sicurezza sono al centro della mission di Progetto81, che reputa questi valori di fondamentale importanza per qualunque contesto di lavoro. Se è vero che per un’azienda il patrimonio principale è rappresentato dai dipendenti, ecco che Progetto81 si pone l’obiettivo di promuovere la cultura della sicurezza in modo da favorire il rispetto delle norme nella maniera più efficace possibile. L’azienda si rivolge alle imprese di tutti i settori ATECO, proponendo in qualunque caso un servizio su misura.

L’attribuzione di qualifica

I lavoratori dipendenti delle aziende che si occupano di lavori elettrici, quindi, sono tenuti a conseguire una specifica qualifica per essere abilitati a operare. È il datore di lavoro che designa PAV e PES; tale attribuzione di ruoli deve avvenire per iscritto e va controfirmata per accettazione. La scelta, ovviamente, deve essere presa in considerazione dei requisiti e delle caratteristiche del lavoratore. Come indica il punto 4.15.1 della norma CEI 11-27, infatti, per diventare PES e PAV è necessario conoscere non solo gli impianti elettrici, ma anche i pericoli e i rischi correlati ai lavori elettrici e la normativa di sicurezza in materia.

Quali requisiti devono avere PAV e PES

Dal punto di vista delle caratteristiche personali, i soggetti a cui vengono attribuiti i ruoli di PES e PAV devono essere dotati di un certo equilibrio sia dal punto di vista psicologico che a livello fisico, oltre a risultare precisi e attenti. Per la loro esperienza lavorativa, poi, devono essere consapevoli delle situazioni che caratterizzano i diversi tipi di lavori elettrici, a prescindere dal fatto che siano ricorrenti o meno. Che cosa cambia, allora, tra PES e PAV? Molto semplicemente, il livello di padronanza di ognuna delle caratteristiche a cui abbiamo fatto cenno.