Ecologia: consigli per non inquinare e risparmiare

L’ecologia non è più ormai qualcosa di astratto, qualcosa che non è tangibile, che non si comprende appieno, qualcosa che non si sa bene come seguire. L’ecologia non è più un ideale insomma verso cui tendere. Oggi per fortuna l’ecologia è una vera e propria realtà, qualcosa di tangibile, che tutti, persino i bambini molto piccoli, conoscono molto bene. L’ecologia non è un ideale verso cui tendere né un cammino da intraprendere, ma uno stile di vita. E come ogni stile di vita ovviamente ci sono alcune regole fondamentali che è importante avere sempre ben presenti per non incorrere in alcun tipo di errore.

Ecologia

Fate attenzione, il fatto che vi siano delle regole da seguire non deve indurvi a credere che si tratti di uno stile di vita difficile, complesso, intriso di sin troppa responsabilità. Possiamo assicurarvi che forse potreste fare un pochino di fatica all’inizio, ma che poi con il passare del tempo queste regole si trasformeranno per voi in pratiche quotidiane, in routine, in qualcosa che non vi renderete più neanche conto di fare, piccoli gesti che invece fanno la differenza e che possono davvero salvare il mondo in cui viviamo, permettendovi di non inquinare e di risanare una condizione malata che sino a qualche tempo fa sembrava impossibile invece poter risolvere.

Non solo, ci sentiamo in dovere di ricordare che vivere in modo ecologico ed evitare l’inquinamento è anche il modo migliore per risparmiare soldi, un altro dettaglio assolutamente da non sottovalutare oggi come oggi, soprattutto che dopo la crisi economica intensa che ha investito il nostro paese così come ogni altro paese del mondo.

Ecco alcuni importanti consigli che potete seguire:

  1. Risparmiare sull’energia elettrica. Scegliendo, ad esempio, un fornitore di energia elettrica come Wekiwi, capace di andare incontro a quelli che sono i vostri reali consumi e di garantirvi strumenti smart, intelligenti e semplici da utilizzare, che siano capaci di farvi gestire al meglio l’energia della vostra casa, avrete la possibilità di risparmiare soldi ed energia e quindi anche di riuscire ad evitare un inquinamento eccessivo e un aumento spropositato dell’emissione sia dell’anidride carbonica che di sostanze pericolose nell’aria in cui viviamo. Scegliere un fornitore ad hoc però non è l’unico modo per risparmiare sull’energia elettrica: è importante scegliere solo elettrodomestici a basso consumo energetico, spegnere quelli che non vengono utilizzati, eliminare lo stand by, utilizzare solo luci led a risparmio energetico e spegnere ogni lampada quando non necessaria. Se possibile, anche disporre di un sistema a pannelli solari è una soluzione eccellente, ma ci rendiamo perfettamente conto che non è sempre attuabile visto che si tratta di una soluzione anche piuttosto costosa.
  2. Risparmiare sul gas. Anche in questo caso è necessario scegliere un fornitore ad hoc, ma è altrettanto necessario evitare di sprecare gas. Per evitare di sprecare gas è importante utilizzare un termostato in modo da utilizzare il riscaldamento solo quando strettamente necessario. Al contempo dovrete provvedere ad eliminare ogni spiffero e ogni possibile dispersione di calore, migliorando l’isolamento termico dei vostri spazi interni. Quando cucinate, cercate di evitare di tenere i fornelli accesi se non vi servono e tappate le pentole quando possibile in modo che la cottura sia più veloce.
  3. Risparmiare sulla mobilità. Per risparmiare sulla mobilità, evitando di inquinare l’aria in modo eccessivo, è importante muoversi quanto più possibile a piedi oppure in bicicletta. Quando dovete necessariamente percorrere tragitti più lunghi, potete scegliere i mezzi pubblici. Se siete costretti ad utilizzare l’automobile, condividetela con le persone del quartiere che devono fare lo stesso vostro tragitto.
  4. Tessuti e materiali naturali per non inquinare. Coloro che vogliono vivere senza inquinamento e in modo responsabile, possono optare per tessuti e materiali non inquinanti, naturali quindi al cento per cento e non trattati con sostanze chimiche che potrebbero essere immesse nell’ambiente arrecando danno alle piante, agli animali, alla natura, a noi stessi.
  5. Il riciclo. Uno dei problemi ambientali più importanti che stiamo vivendo è un eccesso di rifiuti che ogni giorno produciamo. Ci rendiamo perfettamente conto che riuscire a produrre meno rifiuti è difficile, ma è sempre possibile riciclarli. Effettuando la raccolta differenziata dei rifiuti possiamo diventare parte del processo che permetterà di utilizzarli nuovamente, di dare loro una nuova vita, per creare materiali del tutto nuovi. Ma non solo, potete anche decidere di riutilizzare voi stessi alcuni materiali anziché gettarli nel cassonetto della spazzatura: con i resti alimentari potete ad esempio creare il compost per i vostri giardini e orti, lo sapevate?