Migliori vaporizzatori erbe: guida all’acquisto

Nella scelta di uno dei migliori vaporizzatori erbe entrano in gioco una serie di fattori tecnici e funzionali che vanno assolutamente presi in considerazione per poter effettuare una valutazione obiettiva finalizzata all’acquisto. A tal proposito ogni modello soddisfa delle specifiche esigenze sia sul piano della vaporizzazione che su quella della maneggevolezza. Di conseguenza ognuno di essi varia per caratteristiche tecniche, funzioni e prezzo. Per aiutarvi nella scelta del modello più affine alle vostre esigenze abbiamo pensato bene di venirvi incontro proponendovi una dettagliata guida all’acquisto con i migliori vaporizzatori erbe disponibili attualmente su Amazon. Alla fine di questa lettura siamo sicuri che avrete le idee chiare circa quale sia il miglior vaporizzatore erbe da acquistare.

Migliori vaporizzatori erbe

Quali sono i migliori vaporizzatori erbe su Amazon?

Foto
Prezzo
215,90 EUR
Spedito con Prime
Foto
Prezzo
169,00 EUR
Spedito con Prime
-
Foto
Prezzo
239,00 EUR
Spedito con Prime
Foto
Prezzo
291,99 EUR
Spedito con Prime

DaVinci IQ

Se state cercando un vaporizzatore erbe intelligente allora dovete puntare sul Davinci IQ. In tal senso esso si fa notare per una combinazione di elementi positivi. In particolare spicca per le sue vantaggiose funzionalità che ne alzano la posta in gioco. A ciò si aggiunge un design accattivante caratterizzato dall’uso di materiali di alta qualità in grado di assicurare forza, resistenza e durata nel tempo. Ciò che però lo pone su uno scalino superiore è l’innovativo utilizzo della zirconia (un materiale in grado di garantire una resistenza al calore maggiore della ceramica). Il suo impiego si rivela fondamentale per la realizzazione di boccaglio e camera di vapore. Ciò vuol dire che la sua vaporizzazione sarà la più pura e pulita tra tutte quelle garantite dai modelli in commercio.

Punti di forza: si fa notare soprattutto per la presenza della “camera degli aromi” che consente di interporre nel percorso del vapore un’altra erba per impreziosire il gusto. Tenendo bene a mente che questo modello può fare anche affidamento sul funzionamento tramite App per smartphone da cui possiamo gestire i diversi livelli di temperatura.

Controlla cliccando qui l’offerta su Amazon

Arizer Solo II

Questo modello ha chiaramente una marcia in più e lo si vede già analizzando il suo potenziale tecnico. Nello specifico l’Arizer Solo II con i suoi 11 centimetri, si attesta come uno dei migliori sul piano della portabilità e dell’usabilità, in modo da poterlo utilizzare facilmente soprattutto quando si è fuori casa. Se ci soffermiamo per un attimo sul suo formato emerge un punto a suo favore caratterizzato dall’uso di un tubo in vetro borosilicato come boccaglio con il quale consente al vaporizzatore la produzione di un vapore più pulito e dolce. Ad alzare poi la posta in gioco ci pensa il suo schermo digitale che ci permette di regolare la temperatura, con lo scopo di capire quali sono le temperature ideali sulla base delle nostre esigenze.

Punti di forza: in termini di effetti e sapore questo modello non ha rivali. Inoltre esso si fa notare in particolare per la sua notevole durata della batteria, che può arrivare a 200 minuti.

Controlla cliccando qui l’offerta su Amazon

Arizer Solo 2 vaporizzatore portatile (nero)
  • Ad alte prestazioni di potenza / alta. Vaping affidabile tutto il giorno con fino a 20 utilizza per...
  • VETRO BORO-SILICATO. Componenti di qualità medica di alta qualità e un percorso tutto vetro vapor...

PAX 3

Il Pax 3 spicca per il suo notevole potenziale tecnico con cui può assicurare una vaporizzazione omogenea e costante. Non è un caso che sia considerato dagli esperti del settore uno dei migliori vaporizzatori portatili sul mercato. In particolare esso si fa notare per la possibilità aggiuntiva di usare la camera di riscaldamento per vaporizzare non solo le erbe secche ma anche oli e concentrati. In questo modo ne possiamo diversificare l’uso che quindi si apre a differenti possibilità di impiego.

Punti di forza: spicca sicuramente il suo tempo di riscaldamento che è in pratica dimezzato rispetto a quello del Pax 2, con aumento della durata della batteria di circa il 20%. A ciò si aggiunge una usabilità superiore alle aspettative laddove lo stato del dispositivo è comunicato tramite i LED presenti sulla sua facciata

Controlla cliccando qui l’offerta su Amazon

Pax | PAX 3 - Vaporizzatore Portatile - Erba Secca - 10 Anni Di Garanzia - Nuovo...
  • Senza Nicotina
  • PAX 3 *2017 EDITION* Kit Base : Vaporizzatore per Erbe Secche

Crafty

Il Crafty è uno dei modelli più apprezzati sul web, specie dalle nuove generazioni per via della sua rinomata avanguardia con cui riesce a superare il prestigio dei vecchi dispositivi. In particolare si fa notare per il suo design in plastica che lo rende solido e robusto al tatto assicurando una certa durevolezza nel tempo. Di conseguenza esso fa affidamento su un design particolare che sul lato funzionale permette di dissipare il calore senza costringervi ad inalare del fumo eccessivamente caldo.

Punti di forza: si fa notare per la possibilità di gestirlo con un unico pulsante, nonostante si possa programmare facilmente anche tramite un’app sul telefono per via dela tecnologia Bluetooth.

Controlla cliccando qui l’offerta su Amazon

Vaporizzatore Crafty
  • CRAFTY Vaporizzatore
  • Gamma di temperatura approssimativa da 40°C - 210°C

Mighty

Il Mighty è una vera e propria garanzia sia sul piano tecnico che su quello funzionale. Nello specifico condivide con il Crafty non solo la medesima casa produttrice ma anche una migliore qualità di resa, specie per quanto riguarda la tecnica e la precisione di vaporizzazione. Ciò che però lo pone in una dimensione superiore è il suo carattere versatile dato che possiamo utilizzare sia erbe secche che oli o concentrati, ottenendo sempre il massimo beneficio.

Punti di forza: spicca per la sua solidità e robustezza strutturale nonostante non sia proprio leggerissimo con i suoi 230 g. In compenso è in grado di assicurare una maggior presa che si traduce in una comprovata maneggevolezza che lo rende particolarmente appetibile per coloro che necessitano di un modello di cui fidarsi.

Controlla cliccando qui l’offerta su Amazon

MIGHTY Vaporizzatore
  • MIGHTY Vaporizzatore
  • Gamma di temperatura approssimativa da 40°C - 210°C

Migliori vaporizzatori erbe: guida all’acquisto

La scelta di uno dei migliori vaporizzatori si può rivelare un’impresa non solo per l’ampio numero di modelli e offerte ma anche e soprattutto per il comune beneficio che tutti questi supporti sono in grado di garantire. In tal senso la vaporizzazione di erbe a scopo terapeutico o di aromaterapia, si è rivelata nel tempo vantaggiosa riducendo drasticamente i danni a carico del sistema respiratorio. Ciò è reso possibile dai principi attivi che si trovano all’interno dell’erba, soprattutto quando sono assunti a temperature che vanno dai 150°C ai 230°C. In pratica essi evitando di sottoporre le vie respiratorie a fumi le cui temperature sono elevatissime possono garantire un immediato beneficio da non sottovalutare.

Cosa prevede il loro funzionamento?

I vaporizzatori erbe prevedono due sistemi per riscaldare il contenuto del vostro vapo: tramite conduzione o tramite convezione. Nel primo caso abbiamo un trasferimento del calore tramite il contatto diretto con la resistenza, nel secondo caso invece si produce calore tramite trasferimento delle particelle d’aria. Con il primo sistema l’erba si riscalda più rapidamente anche se però il calore non viene distribuito in modo omogeneo andando a provocare una una leggera combustione. Con il secondo sistema, particolarmente apprezzato dai neofiti per la sua semplicità d’uso, vediamo che l’erba e la resistenza non si toccano mai scongiurando il rischio di combustione.

In che modo la temperatura è un fattore chiave?

I vaporizzatori erbe si attestano su temperature tra i 157-220 °C, tenendo bene a mente che alcuni consentono di impostare la temperatura, mentre altri sono progettati per raggiungere specifiche temperature in maniera automatica. In generale i modello che assicurano un controllo della temperatura tendono ad avere 3 opzioni: un range di temperatura, una manopola regolabile o un display digitale. Di contro i modelli che non prevedono la regolazione della temperatura si basano semplicemente su quanto veloce stiate inalando. Ragion per cui a quel punto occorre imparare a capire come mantenere il calore stabile.

Che tipo di alimentazione li contraddistingue?

Solitamente i vaporizzatori a penna o portatili, in quanto i dispositivi da tavolo funzionano con la prese di corrente, mentre tutti gli altri si presentano alimentati a butano, o comunque con l’impiego di batterie ricaricabili. Ora dato che è difficile comparare la qualità delle batterie dei vaporizzatori senza averli prima provati fisicamente, assicuratevi almento che il modello che acquistate abbia un adesivo di garanzia che copra lo scompartimento delle batterie.

Quanto costano i vaporizzatori erbe?

Il costo di un vaporizzatore erbe oscilla tra i 90€ e i 500€. Di conseguenza siamo di fronte ad un ottimo investimento economico considerando i benefici della relativa vaporizzazione ma soprattutto se pensiamo alla quantità di cannabis da utilizzare che sarà inferiore a quella che avremmo potuto consumare senza questi vaporizzatori.

Conclusioni

Concludendo se volete fare uso di una piccola quantità di cannabis per uso terapeutico o per aromaterapia, vi consigliamo di scegliere uno dei modelli finora recensiti. Essi vi consentiranno di sfruttare al massimo i benefici della vaporizzazione. Inoltre questi supporti si contraddistinguono anche per la presenza di accessori ad essi affini con i quali migliorare le prestazioni. In tal senso quasi tutti i vaporizzatori vengono venduti insieme ad un kit che consente dunque la manutenzione e la pulizia del modello, a cui poi vanno aggiunti altri accessori migliorativi che si possono comprare a parte.

Senza dimenticare un fattore molto importante nella valutazione che non si basa solo sull’omogeneità della vaporizzazione ma anche sul controllo della temperatura che consente anche di rilasciare specifici elementi che si trovano nella cannabis. Questo vuol dire che se fate uso di erbe con finalìtà terapeutica, avrete sicuramente bisogno di vaporizzare ad una determinata temperatura per ottenere il CBD, per questo motivo il tipo di erbe come pure il fine della vostra vaporizzazione ha un’influenza determinante nella scelta del miglior modello.