Perché scegliere il led per illuminare un supermercato

Il led merita di essere considerato la tecnologia da preferire per l’illuminazione di un supermercato, anche in virtù del vasto assortimento di soluzioni che possono essere adottate a questo scopo. Le esigenze più diverse vengono assecondate con facilità e in conformità con gli standard di qualità più elevati.

led per illuminare un supermercato

I pannelli a led

Il pannello led è un elemento di fondamentale imprtanza per l’illuminazione di un supermercato o di un centro commerciale, anche perché è in grado di assicurare un livello di luminosità elevato nell’ambiente. La tecnologia led è una garanzia di affidabilità e al tempo stesso di risparmio, soprattutto se confrontata con la resa dei tubi fluorescenti. L’uniformità della luce è la caratteristica più importante di questa soluzione, che si contraddistingue per la presenza di profili in alluminio che vengono impiegati per favorire la dissipazione del calore che è prodotto dalle strisce led. Tale accorgimento è essenziale per prolungare la durata nel tempo.

Come si progetta l’illuminazione di un supermercato

Nel momento in cui si decide di progettare l’illuminazione di un negozio o comunque di un’attività commerciale non si può fare a meno di prendere in considerazione le dimensioni dei locali, dato che la loro ampiezza è destinata a condizionare la scelta degli apparecchi che saranno utilizzati. Il led è sinonimo di luce perfetta e, in più, ha il pregio di risultare sostenibile sul piano ambientale: ecco perché vi possono ricorrere sia i punti vendita più piccoli che la grande distribuzione organizzata.

Tutti i vantaggi offerti dal led

In ogni punto di un supermercato c’è bisogno di un’illuminazione di qualità. Si pensi, per esempio, agli spazi che sono destinati al pagamento, in cui sia gli addetti alla cassa che i clienti devono essere posti nelle condizioni di vedere nel migliore dei modi possibili i prodotti che sono destinati a essere prezzati, meglio se senza perdere tempo. La rifrazione della luce è un inconveniente che deve essere evitato per non infastidire la clientela che è chiamata a maneggiare le banconote, le monete, il Bancomat o la carta di credito. Le tonalità di luce tra cui si può scegliere sono molteplici, sia che vengano predilette quelle fredde, sia che si abbia intenzione di preferire quelle calde.

L’intensità luminosa

All’interno di un negozio o di un supermercato, la progettazione della luce deve riuscire anche a mettere in risalto i prodotti in vendita. Tra le corsie, quindi, si può optare per delle plafoniere in linea, capaci di offrire prestazioni di alto livello. Attenzione, però: una scelta di questo tipo non ha controindicazioni nel caso della merce in scatola, ma non è adatta per il fresco. In panetteria, in pescheria e nel reparto ortofrutta, infatti, è meglio puntare su lampade a sospensione e faretti, sempre impeccabili nel valorizzare i prodotti ma al tempo stesso utili per non far aumentare troppo le temperature. Il led è, anche da questo punto di vista, la tecnologia migliore, proprio perché evita la produzione di calore.

Differenziare l’illuminazione in un supermercato 

Come si può intuire, quindi, ogni area di un supermercato ha bisogno di una specifica illuminazione: quando si tratta di punti vendita che propongono prodotti alimentari, le precauzioni devono essere ancora più numerose, ma il led è un prezioso aiuto perché non rischia di compromettere la freschezza della merce. Progettando l’impianto elettrico, è essenziale coniugare la ricerca della massima funzionalità con la resa estetica, che deve essere sempe ottimale. Infine, non bisogna dimenticare che la luce incide non solo sulle esperienze di acquisto della clientela, ma anche sulla produttività dei vari dipendenti, ai quali deve essere concessa l’opportunità di lavorare in un ambiente salubre e che non affatichi gli occhi. Il comfort deve essere il più possibile elevato per chi ogni giorno rimane per diverse ore all’interno del supermercato e del suo magazzino, avendo esigenze che non possono essere trascurate.