Quali sacchi per l’immondizia scegliere in casa e in ufficio

Quali sacchi per l’immondizia scegliere

Sacchi per la spazzatura differenziata

Tra gli oggetti di uso comune in casa e anche in altro ambito, ci sono sicuramente i sacchi per l’immondizia. Questi sono di varie tipologie, dimensioni, forme e colori diversi, e realizzati anche in materiali diversi a seconda del tipo di rifiuti che devono raccogliere. Per prima cosa si deve sapere che oggi in tutti i comuni si deve obbligatoriamente effettuare la raccolta differenziata dei rifiuti, quindi separare i vari rifiuti a seconda del materiale di cui sono fatti.

Si raccolgono quindi in sacchi per l’immondizia separati carta e cartone, plastica, vetro, lattine, pet, rifiuto umido e rifiuto secco. Questo per dare una mano all’ambiente, contribuendo a un corretto smaltimento dei rifiuti e al riciclo di alcuni tipi di materiali come ad esempio carta , vetro, alluminio, pet. In ogni città ci sono i bidoni per la raccolta differenziata, oppure i rifiuti si portano all’eco centro più vicino, dove andranno messi negli appositi cassonetti. Ci sono anche i cosiddetti rifiuti speciali, che sono prodotti nocivi che devono essere smaltiti in un determinato modo, e tra questi troviamo ad esempio i toner e le cartucce da stampante. Si deve anche smaltire presso un’isola ecologica l’olio esausto e tutti i rifiuti ingombranti.

Sacchi per l’immondizia biodegradabili

Per quel che riguarda il rifiuto umido, quindi fatto di scarti di cibo, compostabile, servono dei particolari sacchi per l’immondizia, che sono fatti in un materiale biodegradabile, realizzato con sostanze naturali come ad esempio il Mater-Bi. Questo è un materiale derivato dalle piante, o meglio dall’amido di mais, è una bio plastica con un alto processo di biodegradabilità, al 100% e anche molto veloce.

I sacchi per l’immondizia biodegradabili si trovano in vendita in varie misure, nei migliori negozi di articoli per la casa, come anche negli store di prodotti per l’ufficio, dato che sono un articolo che si deve utilizzare anche negli ambienti di lavoro, ad esempio nelle mense, o nella zona caffè degli uffici.

Sacchetti per la spazzatura con manici

Per una maggiore comodità nella presa dei sacchi per l’immondizia, sono in vendita i sacchetti per la spazzatura con manici. si tratta di normali sacchetti, che però sono dotati di un cordoncino in plastica che si può tirare da entrambi i lati per chiudere il sacchetto, e fatto questo ci si troverà con due comodi manici coi quali prendere il sacco e portarlo nel cassonetto dei rifiuti apposito.

I sacchetti con manici sono utilissimi per potere prendere comodamente il sacco, senza sporcarsi accidentalmente. Al posto dei sacchetti con maniglie, ci sono anche sacchi per l’immondizia in polietilene, simili a quelli che danno nei supermercati per la spesa, che sono dotati di manici contigui alla parte che forma il contenitore del sacco.

I sacchetti della spazzatura rettangolari

Per l’ufficio, per bidoni di forma rettangolare e per bidoni di grandi dimensioni, ci sono poi i sacchetti per la spazzatura rettangolari. Questi hanno diverse misure, sia standard, 40x50cm o 50x60cm, adatte per un bidone da sotto lavabo per la cucina, a misure grandi, condominiali, di 85x120cm, realizzati in polietilene, con fondo piatto e antigoccia.

I sacchetti di questo tipo sono perfetti anche per raccogliere rifiuti ingombranti, oppure da posizionare in uffici di grandi dimensioni, aziende, magazzini, dato che possono raccogliere grandi quantitativi di rifiuti, sono resistenti e anti usura. Questi sacchetti grandi vanno messi in appositi contenitori, adatti anche per esercizi commerciali, ristoranti o per le ditte di pulizie professionali. Tra questi troviamo ad esempio il carrello porta sacco, in metallo, a forma di X e dotato di quattro ruote con cui spostarlo agevolmente da un punto all’altro per raccogliere tutta l’immondizia.