Come scegliere uno zaino per il notebook



Stiamo per partire per un viaggio di qualche giorno e visto che siamo persone ordinate abbiamo già preparato il necessario per tempo – cambi di vestiti, detergenti vari, asciugamani puliti, scorte di cibo per eventuali ritardi e quello che ci serve portare con noi – e siamo anche riusciti a sigillare tutto all’interno della valigia o del trolley senza che questo possa essere paragonato ad un vulcano in procinto di eruttare. C’è un problema, però… E il notebook?

Il notebook è fragile. Certo, non al livello di uno smartphone o di un tablet, sempre col rischio di sfuggire di mano e frantumarsi al suolo, ma non è comunque fatto per prendere colpi.
Portarlo a mano è una possibilità, ma non sempre realizzabile a seconda del mezzo di trasporto utilizzato e comunque ci servirebbe un posto sicuro dove riporlo.

In valigia è un’altra possibilità, ma ciò significherebbe non poterlo tirare fuori durante il viaggio oppure, se la valigia è con noi, dover aprire tutto e disseppellirlo come novelli archeologi tra pile di indumenti e chincaglieria varia. È quindi evidente che abbiamo bisogno di qualcosa di più adatto allo scopo. La migliore soluzione è quella di scegliere uno zaino porta pc in modo da trasportare comodamente il nostro portatile e proteggerlo allo stesso tempo.

Caratteristiche di uno zaino per notebook

Ne esistono di tutti i tipi ma per essere di buona qualità lo zaino deve avere alcune caratteristiche fondamentali.



  • Deve essere su misura: se abbiamo un notebook da 14” non potremo utilizzare una delle tantissime borse per notebook da 15.6”, visto che in quel caso si muoverebbe all’interno e rischierebbe di prendere colpi indebiti perché è scivolato fuori dal suo alloggiamento, e se abbiamo una borsa più piccola dei 14” è abbastanza ovvio che ci faremo ben poco.
  • Spazio interno imbottito per gli accessori: da qualche parte dovremo pur mettere alimentatori, cavi, cuffie, mouse e così via, e infilarli assieme al notebook. Le tasche imbottite saranno ottime per lo scopo ed eviteranno colpi accidentali, fintanto che non cercheremo di infilarci oggetti troppo grossi o pesanti.
  • Spazi interni ben distribuiti: idealmente, vogliamo poter raggiungere comodamente tanto gli accessori quanto il notebook, e avere gli accessori conservati, ad esempio, sotto di esso significa non poterlo fare e, ancora una volta, rischiare urti.
  • Essere confortevole: se l’idea è portare in giro il nostro notebook ci serve uno zaino ergonomico, in grado di reggere il peso senza scaricarlo troppo addosso a noi e alle nostre povere spalle, e meno preme meno farà sudare le zone coperte; un piccolo valore aggiunto per quando cominceremo ad accusare la fatica e ci fermeremo.
  • Essere del materiale giusto: e per “materiale giusto” intendiamo che sia impermeabile e resistente a urti e strappi, prima di tutto. L’aspetto estetico è importante ma secondario.
  • Essere sicuro: uno scippo o un furto sono possibilità sempre da tenere in considerazione, per quanto spiacevoli, ma cerniere antifurto, blocchi con combinazione, ganci per lucchetti ed altri dispositivi simili ci offrono più possibilità di accorgerci del furto in tempo oppure scoraggiare addirittura eventuali mani leste dal provarci.

Una volta accertati che lo zaino che c’interessa possiede tutte queste caratteristiche possiamo cominciare a guardarci attorno e pensare alla personalizzazione estetica – magari c’è una combinazione di colori particolarmente “in” quest’anno, magari la pelle va forte, magari ce ne sono alcune con un look particolarmente professionale e alcune con uno più casual.
Tenete a mente questi consigli durante la vostra ricerca, e non potrete fare a meno di rimanere soddisfatti.