Local Link Building: cos’è e come farlo



Il mondo della SEO non si ferma mai. Come un mare in costante movimento ci sprona continuamente a fare meglio e a fare di più. Le strategie in questo settore devono essere aggiornate, migliorate e devono rimanere sempre al passo con gli algoritmi e le scelte di Google. Negli ultimi tempi le stragerie di marketing si stanno volgendo in modo netto verso la local link building.

Local Link Building: che cos’è

La local Link Building racchiude tutte le strategie di marketing locale che vengono messe in atto al fine di ottimizzare un sito attraverso una rete di connessioni in entrata. Si deve prevedere un coordinamento tra le attività di comunicazione offsite le strategie online, che portino ad un miglioramento della popolarità del sito. Non è più sufficiente solo avere dei backlink in entrata per migliorare il ranking di un sito web, ma è fondamentale che esso sia di qualità e che sia affiancato da altre attività di marketing come la presenza sui social network e nelle community online. Oggi Google tiene in considerazione i fattori social per il posizionamento di un sito web. Le strategie di link building devono pertanto essere focalizzate anche sul locale, ovvero sulla prossimità e sempre sulla pertinenza. L’appartenenza territoriale sta diventando uno dei criteri selezionati dagli algoritmi per determinare il ranking.

Come si fa una strategia di Local Link Building

Come in tutte le attività di marketing e di SEO non ci si può improvvisare nelle azioni, ma si deve pianificare una strategia completa e finalizzata agli obbiettivi.

Pertinenza

Per mettere in pratica strategie di questo tipo il primo passo da compiere è individuare gli attori pertinenti con la nostra attività o prodotto, ovvero blog, portali, siti di news, influencer e via dicendo. La relazione, anche se digitale, è al centro delle strategie che dobbiamo adottare per ottenere un successo in questo ambito. Possiamo introdurci in forum, community, webzine online e siti simili per farci conoscere, sempre rispettano la netiquette e stabilire delle relazioni con webmaster e siti web di nostro interesse.



Qualità

Meglio pochi link in entrata, ma di qualità. Non è producente ritrovarsi con numerosi backlink provenienti però da siti decontestualizzati o ritenuti non di qualità da Google. Predilegiamo sempre la qualità di un sito web per proporre il nostro backlink. Un buon sito web è strutturato, ricco di contenuti originali e di qualità e secondo le frontiere del local link building anche territorialmente contestualizzato. Si può verificare la qualità di un blacklink se esso produce un buon traffico online e offre visibilità al marchio, se migliora l’authority e l’affidabilità. 

Quantità

Il nostro sito web e i contatti dell’azienda devono essere presenti all’interno di tutte le directory locali possibili. La Local SEO chiede la presenza per rispondere in modo efficace alle ricerche su Google. Solo in questo la quantità premia, non esageriamo invece con la quantità di link in entrata ricevuti in poco tempo perchè potrebbe essere decisamente controproducente.

Autorità

L’autorità di un sito è un fattore di ranking e pertanto uno degli obbiettivi di chi possiede un sito web. Conquistare l’authority agli occhi di Google è fondamentale, come lo è diventare un punto di riferimento per il nostro target potenziale.

Collaborazione

Tutte le attività che hanno necessità di un sito web hanno in genere in essere un vasto numero di connessioni professionali. Ci sono aziende che collaborano tra loro, fornitori, marchi e via dicendo o semplicemente che condividono uno stesso gruppo associativo o un indirizzo fisico. Le variabili da sfruttare ai fini della local SEO sono moltissime e importanti.

Contenuti

Le link strategy, siano essere local o meno, hanno tutte un denominatore comune: la qualità dei contenuti. Dobbiamo trovare il modo di raccontare una storia, di spiegare un passaggio, di  renderci interessanti e dobbiamo farlo nel modo più specifico possibile, ovvero rivolgendoci ad una nicchia, alla nostra nicchia.

Eventi

Le aziende local possono puntare molto sugli eventi, come azione strategica. Si tratta di uno dei momenti clou che unisce l’online e l’offline. Ogni momento saliente dell’evento deve essere documentato, raccontato con dirette sui social o con una news sul sito aziendale. Gli eventi rimangono ancora il modo più efficace per stringere relazioni e curarle, attività che comporta decisamente buone basi per le collaborazioni anche online.



Share