• Home »
  • Motori »
  • Tesla: tra qualche mese potrebbe accettare pagamenti in criptovalute

Tesla: tra qualche mese potrebbe accettare pagamenti in criptovalute

Il CEO di Tesla, Elon Musk, l’uomo più ricco al mondo, è sempre stato interessato alle criptovalute, un interesse il suo che non ha mai nascosto, un interesse il suo di cui anzi ha avuto modo di parlare in più di un’occasione.

Tesla

Può in questo settore anche essere considerato alla stregua di un vero e proprio influencer, dato che quando ha avuto modo di parlare delle criptovalute sui social network è riuscito a catturare l’attenzione di molti investitori e ha fatto crescere in modo davvero intenso il valore di delle bitcoin. Proprio in questi giorni Elon Musk ha nuovamente parlato delle criptovalute su Twitter e ha dichiarato che le valute del futuro saranno proprio le monete virtuali.

Tesla, pronta ad accettare pagamenti in criptovalute molto presto

Le sue non sono solo delle mere affermazioni. Tesla infatti è pronta ad accettare dai suoi clienti pagamenti in criptovalute, opportunità questa che dovrebbe essere disponibile nel giro di qualche mese appena. I clienti Tesla avranno la possibilità di pagare le auto della casa automobilistica in criptovalute, ma anche i pacchetti di accessori opzionali per la loro auto, gli interventi di manutenzione a cui sottoporre la vettura, la ricarica delle colonnine.

Il bello di Tesla è che vende in modo diretto al cliente finale, senza concessionari, senza quindi intermediari. È proprio questo a rendere più semplice l’accettazione delle criptovalute per l’acquisto di macchine, accessori e simili, dato che tutte le transazioni di tesla hanno luogo direttamente online.

Tesla, 1,5 miliardi investiti in Bitcoin

A quanto pare Elon Musk ha investito ben 1,5 miliardi di dollari per l’acquisto di 35mila Bitcoin, operazione finanziaria questa che ha portato il valore di questa criptovaluta a toccare dei massimi storici, segnando una sua crescita intensa. Paul Hickey di Bespoke Investment Group ha affermato a tal proposito: “Tesla è difficilmente considerata una società tradizionale, ma quando una delle più grandi aziende del mondo inizia a tenere Bitcoin nel suo bilancio come sostituto del contante, il mercato ne prende atto”.

Cosa aspettarsi dopo la decisione di Tesla

Siamo più che convinti che la decisione presa da Tesla permetterà ai Bitcoin di restare sulla cresta dell’onda ancora a lungo, una criptovaluta che ha sta riscuotendo un immenso successo. Siamo sicuri che anche altre realtà con il passare del tempo prenderanno ad esempio Tesla e offriranno ai loro clienti la possibilità di pagare in criptovalute.

Anche alcuni strumenti di pagamento offriranno opportunità di questo genere. È il caso ad esempio di PayPal che ai suoi clienti americani offre già la possibilità di pagare ogni genere di bene e servizio direttamente in criptovalute, possibilità questa che nel giro di qualche mese dovrebbe diventare operativa anche per i clienti di altri paesi. Il mondo insomma sta cambiando, dobbiamo prenderne atto, un cambiamento che per coloro che investono in criptovalute non può che essere considerato più che positivo.

A cura della redazione di Criptovalute Magazine