• Home »
  • News »
  • Alimenti per uccelli, i consigli da tenere sempre a mente

Alimenti per uccelli, i consigli da tenere sempre a mente

Tra gli animali da compagnia presenti nelle nostre case ci sono senza dubbio gli uccelli. Per curarli è necessario prestare la massima attenzione alla loro alimentazione. Per esempio, se si è alla ricerca di mangimi per merli si può consultare il catalogo di prodotti proposti da Casapet, facendo riferimento in particolare a Lilly: una linea naturale al 100% che si avvale di una preparazione artigianale. Si tratta di prodotti caratterizzati da standard di qualità molto elevati che vengono preparati unicamente con ingredienti italiani: non contengono cereali e sono in linea con le esigenze degli uccelli a cui sono destinati.

Alimenti per uccelli

Alimenti e mangimi per uccelli insettivori?

Ma che cosa devono mangiare gli uccelli? Il cibo secco va bene, ma esso si caratterizza per carenze nutrizionali che è necessario integrare. A questo scopo è consigliabile il ricorso a pastoni realizzate con proteine e uovo, facili da trovare in qualsiasi negozio specializzato, anche online. Questi pastoni devono essere somministrati un paio di volte alla settimana, ma la frequenza deve essere quotidiana in occasione della riproduzione e durante lo svezzamento dei piccoli. La ricchezza del regime alimentare è di fondamentale importanza sia per la deposizione delle uova che per la loro formazione.

Il calcio

Un elemento nutrizionale che nel regime alimentare dei volatili non può mai mancare è il calcio: si tratta di un minerale prezioso, oltre che per le uova, anche per i muscoli e per le ossa. Il calcio può essere somministrato sotto forma di ossi di seppia o con la lettiera. Ovviamente il discorso dell’integrazione non è valido nel caso degli uccelli selvatici: essi, infatti, possono trovare le proteine di cui hanno bisogno per la loro alimentazione negli insetti di piccole dimensioni presenti sulle piante o sui semi nel terreno.

Cosa sono gli alimenti estrusi

Anche gli alimenti estrusi possono far parte della dieta degli uccellini: essi costituiscono una valida alternativa rispetto a un regime alimentare fondato sui semi. Nel corso degli ultimi tempi sono state numerose le case produttrici che hanno iniziato a mettere a disposizione questa tipologia di alimenti per uccelli insettivori. Secondo diversi studi recenti, gli uccelli che vengono nutriti attraverso gli alimenti estrusi sono in grado di portare allo svezzamento un numero di pulcini più elevato rispetto a ciò che avviene con gli esemplari che si alimentano solo con le granaglie e con i semi. Ma in che cosa consistono gli alimenti estrusi? Molto semplicemente, è cibo secco completo che comprende tutte le sostanze nutrizionali di cui i volatili hanno bisogno.

Perché preferire gli alimenti estrusi

Gli alimenti estrusi, disponibili sotto forma di granuli, offrono il vantaggio di non aver quasi mai bisogno di essere integrati. Essi, infatti, sono il risultato di un trattamento termico specifico, in virtù del quale risultano privi di microrganismi patogeni; tale trattamento, inoltre, aumenta la digeribilità di alcune sostanze, tra le quali gli amidi.

La stagione invernale

Per gli uccelli selvatici, la stagione invernale può essere problematica: essi possono avere qualche difficoltà nel trovare il cibo di cui hanno bisogno. In giardino si può mettere una casetta con cibo e acqua: per esempio le briciole di pane secco. Nei negozi, comunque, si trovano mangimi per uccelli insettivori e mix di sementi che vale la pena di aggiungere agli avanzi di cibo meno salati: per i picchi e le cinciallegre sono consigliati i semi di girasole, mentre l’orzo e il frumento sono perfetti per i fagiani, per i corvi, per le tortore e per le colombe. Infine, i passeri domestici saranno lieti di trovare del riso cotto, dei pezzi di pane o dell’avena, a condizione che siano privi di sale.