Migliori decoder IPTV: guida all’acquisto

Il decoder IPTV è una sorta di “scatola” che consente di decifrare il segnale che viene trasmesso dalla Rete con lo scopo di trasformarlo nelle immagini che poi andremo a vedere sullo schermo. Oggi le dimensioni di questi dispositivi sono davvero ridotte e questo aspetto consente di posizionarli dovunque anche di appenderli al muro se non si ha a disposizione dello spazio libero.

Migliori decoder IPTV

 

Quali sono i decoder IPTV più venduti ?

1. Decoder IPTV Xiaomi Mi Android TV Box: il più multimediale

Se state cercando un decoder IPTV che dia la massima priorità ad una ricercata e comprovata multimedialità on line, allora questo modello fa per voi! A tal proposito lo Xiami Mi Android TV Box è un famoso decoder IPTV che spicca per il suo carattere multimediale e multifunzionale. Complice soprattutto il suo sistema operativo Android, il quale consente di usufruire di tutte le funzioni che solitamente usiamo su uno smartphone con la possibilità non solo di sfruttare al meglio la velocità di navigazione ma anche di installare nella massima libertà e comodità tutte le applicazioni che abbiamo bisogno dall’App Store.

Per ciò che concerne il suo costo possiamo affermare che siamo di fronte ad uno dei migliori decoder IPTV per il suo rapporto qualità/prezzo. Così ad una cifra ragionevole possiamo portarci a casa un modello dalla potenza e dalla velocità incredibili grazie al processore quad-core che lavora insieme ad una memoria RAM da 2 GB che gli consente di scaricare velocemente anche giochi molto pesanti.

Vantaggi: spicca non solo per il suo prezzo contenuto ma anche per il suo telecomando in dotazione, appositamente progettato per renderne più facile e intuitivo l’utilizzo. Un altro vantaggio deriva dalla presenza di un microfono integrato che favorisce l’uso tramite l’attivazione dei comandi vocali.

Svantaggi purtroppo la memoria interna di 8GB non è espandibile tramite micro SD come ci si aspetterebbe dato che manca del tutto l’apposito alloggio. Fortunatamente questo limite viene ampiamente superato sfruttando la la presenza delle immancabili porte USB le quali riescono ad espandere la memoria con l’ausilio di un valido hard disk esterno o anche di una pratica chiavetta.

Controlla cliccando quì l’offerta su Amazon

2. Decoder IPTV ABOX A3: il più versatile

Se state cercando un modello particolarmente versatile allora l’ABOX A3 è quello che fa per voi, dato che uno dei meriti di questo decoder IPTV  è proprio la sua multifunzionalità strettamente connessa con la sua comprovata praticità d’uso. Ciò è reso possibile dalla presenza della sua tastiera wireless capace di alzare il livello delle sue prestazioni. Infatti questo decoder per le sue specifiche tecniche si rivela perfetto per chi sta cercando un dispositivo capace di trasformare un semplice televisore in un apparecchio dall’elevata multimedialità e dunque facendolo diventare una vera e propria smart TV con tutte le relative funzionalità.

A questi vantaggi di tipo funzionale bisogna aggiungere uno dei suoi più grandi punti di forza e cioè il suo design curato e accattivante per via anche delle sue ridotte dimensioni che lo rendono un modello piacevolmente compatto. Per ciò che concerne la sua memoria interna abbiamo per questo decoder IPTV ben 16 GB espandibili con una microSD ideale specialmente per registrare i programmi grazie all’uso del sistema operativo Android 6.0.

Quest’ultimo rappresenta una garanzia perché ci consente di installare applicazioni come You Tube o Sky Go che solitamente scarichiamo sullo smartphone o sul tablet. Infine dal punto di vista funzionale questa periferica risulta utile e indispensabile soprattutto per quelli che cercano dei modelli su cui digitare rapidamente un testo in virtù della sua velocità.

Vantaggi: il suo vantaggio più grande è incarnato dalla presenza di una tastiera wireless la quale consente una migliore praticità d’uso. A ciò bisogna aggiungere la già citata memoria interna di 16 GB espandibile con una microSD. Senza dimenticare il lavoro svolto da suo quad core il quale garantisce non solo un’ottima velocità ma anche una stabilità impareggiabile.

Svantaggi: purtroppo c’è un aspetto della tastiera che non ci ha particolarmente convinto dato che il touchpad non è sensibile come ci si aspetterebbe da un modello di questa fascia di prezzo. E’ sicuramente una piccola cosa rispetto ai suoi numerosi vantaggi, ma con un adeguato aggiornamento si può trasformare in uno dei migliori modelli in assoluto.

Controlla cliccando quì l’offerta su Amazon

GooBang Doo TV Box Android 7.1 [2GB RAM + 16GB ROM],2018 A1 Plus Smart TV Box...
  • 2017 ultimo AmlogicS912 Octa-core contenitore di android TV: Rapid, configurazione stabile...
  • 2 GB di RAM e 16GB di ROM, fornisce spazio abbondante per iniziare rapidamente le tue applicazioni e...

3. Decoder IPTV Zgemma H5: il più veloce

Se state cercando un modello compatibile con televisori 3D ma che sia soprattutto dotato di porte come quella per cavi AV e quella HDMI, allora questo decoder IPTV fa per voi! Infatti lo Zgemma H5 è tra i più venduti on line proprio in virtù di queste condizioni appena citate nonostante sia stato presentato sul mercato ad un prezzo decisamente elevato. In siffatto contesto è lecito chiedersi come sia riuscito a diventare leader nelle vendite.

Ebbene dalla sua parte questo modello ha un pacchetto di funzionalità ricco e variegato tra cui spicca la possibilità di inserire una smart card o perfino di connettere un valido hard disk semplicemente per salvare le trasmissioni registrate. Inoltre con questo dispositivo possiamo accedere ad un numero impressionante di canali supportati da una buona qualità visiva sia in full HD da 1080p e sia in 4K che accresce il suo carattere duttile e versatile. Infine riflettori puntati sulla sua ottima qualità costruttiva derivante per via dei suoi interessanti materiali. Senza dimenticare che per questo modello la memoria è espandibile non solo tramite HDD esterno ma anche con una microSD fino a 128 GB.

Vantaggi: spicca dal punto di vista funzionale per la presenza del sistema operativo Linux da cui deriva la sua comprovata velocità dal carattere personalizzabile dato che possiamo installarvi a piacimento dei plugin, specie quelli che ci permettono di sfruttare nel modo migliore possibile una visione dei contenuti tramite IPTV. Un altro vantaggio è strettamente connesso al completo sfruttamento di tutta la banda a disposizione, grazie ad una connessione alla linea Internet che può avvenire sia tramite Wi-Fi che attraverso cavo Ethernet.MI.

Svantaggi: rispetto ai suoi competitors il suo prezzo è considerato superiore alla media nonostante la sua efficacia e la sua sicurezza sia in grado di giustificare questa valutazione commerciale. A parte questo limite soggettivo non abbiamo riscontrato dei veri e propri svantaggi in virtù dell’ampio numero dei suoi punti di forza i quali accrescono il livello delle sue prestazioni in termini di sicurezza, affidabilità e velocità.

Controlla cliccando quì l’offerta su Amazon

Zgemma H5 è un decoder Zgemmastar-H5 Combo HD per la Tv SAT e Digitale...
  • Decoder ZGEMMA H5 Combo HD HEVC Telcominstrument
  • Zgemma H5 con tuner DVB-T2 e DVB-S2 (tuner terrestre con solo ingresso)

Altri Decoder IPTV venduti su Amazon:

Bestseller No. 1
TV BOX SUNNZO X96 Mini Pro Android 7.1 4K Mini/Dispositivo streaming per TV con...
  • Plug and play e un numero illimitato di film e programmi TV: godetevi i più popolari e recenti film...
  • Configurazione ad alte prestazioni: Chipset Quad Core Amlogic S905W, Penta-Core Mali-450 GPU e 1GB...
Bestseller No. 2
Fire TV Stick | Basic Edition
  • Con Fire TV Stick Basic Edition potrai accedere facilmente a contenuti Amazon Prime Video, Netflix e...
  • Fire TV Stick Basic Edition è dotata di un apposito telecomando che ti permette di guardare e...
Bestseller No. 3
Bqeel TV Box Android 8.1 HK1 MAX / CPU RK3328 Quad-Core 64bit / 4G DDR3+64G EMMC...
  • 【Sistema Operativo Android 8.1】L'android TV Box Bqeel HK1 MAX ha l'ultimo sistema Android 8.1,...
  • 【4G DDR3 + 64G eMMC】 Ha molta memoria (64 gb) e sopratutto 4 GB DDR3 di ram, che assicurano una...
Bestseller No. 4
MAG 322w1 Originale Infomir & HB-DIGITAL IPTV SET TOP BOX con WLAN (WiFi)...
  • Processore: potente chipset Broadcom BCM75839; Processore CPU MIPS 4KE dual core; RAM: modulo 512 MB...
  • Interfacce esterne: Uscita audio ottica: S/PDIF, Ethernet 100 Mbps, uscita HDMI 1.4b, uscita...
OFFERTABestseller No. 5
Android 8.1 TV Box, Superpow MXQ MAX Smart TV Box Quad Core 4GB RAM+64GB ROM, BT...
  • 【Sistema Android 8.1】 MXQ Max TV Box Android 8.1 è l'ultima versione che corregge un sacco di...
  • 【TV Box 4G / 64G】 4G RAM / 64G ROM ti offre più spazio e cache, puoi scaricare le applicazioni...
Bestseller No. 6
Zgemma H5 è un decoder Zgemmastar-H5 Combo HD per la Tv SAT e Digitale...
  • Decoder ZGEMMA H5 Combo HD HEVC Telcominstrument
  • Zgemma H5 con tuner DVB-T2 e DVB-S2 (tuner terrestre con solo ingresso)

Che cos’è il sistema IPTV?

Con l’acronimo IPTV (Internet Protocol Television) si vuole solitamente indicare un sistema di trasmissione di segnali televisivi su reti informatiche. Con questa definizione è facile dedurre le ragioni del prevedibile successo di questa nuova modalità di fruizione dei contenuti televisivi, destinata a rivoluzionare il settore dell’audio visivo ma specialmente quello dello streaming e dell’home theater. In poche parole sfruttando protocolli TCP/IP sulla rete Internet possiamo creare una costruttiva rete di scambio sfruttando le potenzialità dei moderni televisori. In questo modo la navigabilità in Rete estende il proprio raggio d’azione con la possibilità di essere condivisa e recepita dagli utenti in qualsiasi luogo e in qualsiasi momento.

Quali sono i vantaggi dell’Internet Protocol Television?

Questa nuova modalità di fruizione porta con sé una serie di vantaggi strettamente collegati con il ventaglio di infinite possibilità funzionali offerte dalla Rete. Tramite questo sistema possiamo condividere i contenuti televisivi su un altro dispositivo elettronico con la possibilità di guardare i nostri programmi su qualsiasi supporto e in qualsiasi momento della giornata. Al di là della evidente praticità d’uso che deriva da questo meccanismo, l’Internet Protocol Television è destinato a migliorare anche la qualità audio visiva dei programmi che andranno così a sfruttare le potenzialità grafiche dei relativi supporti su cui vengono dirottati.

Quali televisori possono accedere ai servizi offerti dall’IPTV?

In siffatto contesto è lecito chiedersi quali televisori possono sfruttare al meglio i servizi offerti dall’IPTV. Ebbene la risposta è strettamente connessa con il prodotto protagonista del nostro articolo: il decoder IPTV, la cui potenza consente a qualsiasi televisore di usare nel modo migliore possibile questa nuova modalità di fruizione di contenuti televisivi.

Che cosa sono i decoder IPTV?

Scegliere il decoder più adatto alle proprie esigenze non è un’impresa facile dato che a differenziarli ci sono solo dei dati tecnici che a volte risultano difficili per chi è estraneo a questo settore. Per questa ragione abbiamo preparato una guida all’acquisto per illustrarvi le loro effettive potenzialità, tenendo bene a mente che non bisogna solo guardare il prezzo ma anche pensare all’effettivo uso che volete farne.

In generale i decoder IPTV sono dei comuni decoder, molto simili a quelli che utilizziamo per il digitale terrestre e per il satellitare, con l’unica differenza che essi ci consentono non solo di guardare i nostri programmi televisivi preferiti dovunque ma ci permettono di accedere a nuovi e tematici canali italiani ed esteri, complice una mirata ricerca che si può fare su qualsiasi motore laddove alla parola chiave “liste iptv” sono collegate un’enorme quantità di liste m3u con un’offerta di canali più ricca di quella che siamo abituati a vedere con il digitale terrestre.

Ragion per cui se non abbiamo a disposizione una smart Tv possiamo semplicemente affidarci ad uno di questi potenti decoder IPTV non solo per guardare numerosi contenuti televisivi su qualsiasi supporto e in qualsiasi momento ma anche per accedere ad una vasta offerta di canali internazionali che possiamo vedere solo consultando le liste m3u fruibili a chi dispone di un accesso Internet Protocol Television

Come funziona l’IPTV?

In tanti fino ad oggi se si fa un giro online si sono domandati come funziona l’IPTV – conosciuto con la dicitura Internet Protocol Television – un semplice protocollo che consente di diffondere tutti quanti i canali televisivi nazionali e internazionali tramite Internet, andando cosi ad essere un’alternativa più che valida al tradizionale digitale terrestre che tutti noi utilizzano a casa nostra e, in particolare, rendendo fruibili le trasmissioni TV su dispositivi come telefoni e tablet, oltre che sulle Smart TV e PC.

IPTV: quale è il suo vero funzionamento?

Sottolineiamo immediatamente che la trasmissione dei segnali audiovisivi tramite IPTV avviene sfruttando pienamente una connessione Internet valida. Per questa semplice motivazione, per una visione priva di qualunque interruzione o perdita di qualità apprezzabile è richiesta una connessione Internet eccellente che arrivi almeno a 10mb-s, una fibra ottica sarebbe il massimo proprio per non sbagliare.

IPTV: ecco il formato video

Il formato ad oggi maggiormente utilizzato per le distribuzioni IPTV è senza ombra di dubbio l’MPEG-4 che riesce a garantire una buona qualità delle immagini e dell’auto.

L’IPTV cosa è in poche parole?

Il tradizionale esempio per l’Italia è il popolarissimo sito che prende il nome di RAI Play, tramite il quale si può assistere a qualunque contenuto viene offerto dall’emittente televisiva in due semplici soluzioni: optando per un canale live, non altro che uno streaming audiovisivo in presa diretta, di solito siamo di fronte a semplici repliche di canali contemporaneamente visibili tramite il digitale terrestre in televisione; oppure i contenuti che da qualche mese a questa parte vengono menzionati con il nome di on demand, filmati di qualunque genere – film, telefilm, fictions ecc…. Logicamente va evidenziato che i contenuti in presa diretta saranno ufficialmente resi disponibili solo ed esclusivamente collegandosi a trasmissioni in corso.

Viceversa, anche per quanto riguarda qualunque filmato on demand si fa accesso ad un archivio di filmati fruibili in qualsiasi circostanza. Troviamo poi canali a pagamento, Netflix e Sky in primis che sono due eccellenti esempi, l’uno completamente fornito con contenuti live mentre l’altro solo on demand.

L’IPTV completamente gratuito

Le novità non si bloccano a quanto riportato fino a questo momento, oltre che per visualizzare i programmi online delle diverse emittenti televisive mondiali, nonché dei canali dove si deve tassativamente pagare qualcosa, l’IPTV è utilizzato anche per aggirare rapidamente e agilmente qualche limite, spesso e volentieri anche in maniera non legale.

Facendo un piccolo esempio, esistono in circolazione moltissimi emittenti che limitano la visione delle dirette al solo paese di appartenenza – tra queste spiccano la BBC inglese e la RAI -, affidandosi a algoritmi che vanno a limitare i permessi di visione ai soli indirizzi IP del paese in cui c’è l’emittente televisiva.

Altri casi di contenuti subordinati a una condizione si verificano quando si discute di Pay TV, dove di solito viene richiesto un abbonamento per fare accesso ai servizi. Tantissimi Pay TV sparse in tutto il mondo offrono trasmissioni in esclusiva assoluta, tipo eventi sportivi in Live, film usciti da poco al cinema, streaming in HD e chi più ne ha più ne metta.

Come vedere i flussi IPTV?

Sul web per guardare i flussi IPTV esistono molti programmi software e applicazioni sotto forma di tradizionali lettori multimediali per ogni genere di dispositivo. Concludendo, sappiate che ci sono anche dei siti che mettono a disposizione la visione di diversi eventi sportivi pagando degli abbonamenti più a buon mercato rispetto a quanto domandano di base i canali ufficiali. Che dire, una maniera diversa di gustarsi la televisione.

Come vedere IPTV su Android?

In questi ultimi mesi il sistema IPTV è cresciuto a dismisura. Questa sigla per chi ad oggi non lo sapesse sta a significare Internet Protocol Television e si riferisce a una semplicissima modalità di trasmissione di contenuti televisivi. Senza divulgarci più di tanto, IPTV permette in tutta tranquillità di guardare ogni canale televisivo in streaming, come quelli presi dal satellite e dal digitale terrestre che tutti noi utilizziamo quotidianamente e dunque usufruire non di un filmato on demand, registrato su un server, ma di programmi in diretta come documentari, calcio ecc… tutto quello che passa da una comune TV.

Come vedere IPTV su Android

Come vedere IPTV su Android? Scopriamo come fare

Considerando che il sistema di cui vi stiamo parlando sfrutta i normali protocolli web, ogni dispositivo in grado di connettersi a Internet è idoneo a trasmettere programmi via IPTV. In poche parole, detto concretamente, si può guadare la TV su PC, smartphone, tablet, notebook, console e in qualche caso anche smart TV. In questo tutorial, tra qualche minuto, qui sotto vedremo passo dopo passo come vedere le IPTV su Android, è molto facile e sopratutto il tutto è adatto anche a chi nel campo della tecnologia è poco pratico: tutto ciò che serve è un telefono o una tavoletta digitale e una linea Internet attiva WI-FI.

Vedere IPTV su Android è possibile grazie ad un’apposita applicazione, andiamo a vedere insieme di quale si tratta e come funziona

Sul Play Store di Google sono presenti differenti client IPTV, cioè parliamo di applicazioni sulle quali si possono aprire liste m3u, sia gratis che a pagamento. Per rendere più semplice possibile il funzionamento di una sola di queste applicazioni, punteremo su quella che a nostro avviso è la migliore in circolazione, ovvero: IPTV Extreme.

  • In primis andate sul Play Store e scrivete il nome dell’app citata poco sopra;
  • Scaricatela e installatela sul vostro dispositivo;
  • Ora avrete necessità di una lista. Per trovare quella che più vi piace basta cercare “liste iptv” o “liste m3u” su Google. Troverete un semplice link che ricorda quello di una pagina web: copiatelo;
  • Aprite a questo punto l’applicazione che vi stiamo proponendo e tappate i tre puntini posti nell’angolo in alto a destra. Apparirà in automatico un nuovo menu’: premete sulla voce playlists, dunque aggiungi playlist e in conclusione file o link playlist. Proseguendo date un nome alla lista, non importa quale una qualunque va più che bene, può essere una serie di lettere a caso basta che il box sia occupato da qualcosa. In conclusione sul campo link dovete virare la vostra attenzione e di conseguenza incollare l’indirizzo che avete in precedenza trovato su Google;
  • Successivamente tornando indietro l’applicazione inizierà a scaricare in automatico l’elenco dei canali TV e a voi non vi rimane altro che aprire quello che volete visualizzare premendolo e di conseguenza selezionando la voce riproduci.

Logicamente evidenziamo che ci sono differenti funzioni aggiuntive che vanno a migliorare e non di poco la fruizione di questo sistema di cui vi abbiamo parlato fino a questo momento: per esempio se si tiene premuto sul nome di un canale lo si può aggiungere ai preferiti per trovarlo più velocemente quando serve, o eventualmente si può registrare il programma. In alto l’icona della lente d’ingrandimento permette tra l’altro la ricerca di un canale per nome, mentre quella subito a destra consente di trasmettere la diretta su una smart TV o su un normale TV nel caso abbiate il popolarissimo Chromecast. Che aggiungere ancora, se avete bisogno di un decoder IPTV potete vedere le migliori offerte Amazon qui sotto.

Quali sono i rischi legali utilizzando iptv?

Come vi abbiamo più volte detto la popolare sigla seguente: IPTV non è altro che l’acronimo di Internet Protocol Television. Questo sistema di cui nel nostro sito parliamo spesso è in una fase di forte espansione nel corso di qualche anno a questa parte.  Esso infatti prevede la visione completa di moltissimi contenuti live, in diretta come per esempio i diversi canali offerti dalla Rai, sia di contenuti On demand, come Netflix, Infinity e via dicendo.

rischi legali utilizzando iptv

Quali sono i rischi legali utilizzando iptv? Previste multe elevatissime più diversi anni di carcere…. State molto attenti

L’uso delle IPTV di per se è legale e viene usata da moltissime persone tutti i giorni sparse per tutto il mondo, ma purtroppo come spesso accade anche per quanto concerne l’IPTV bisogna stare molto attenti visto che il rischio di andare incontro all’illegalità è altissimo. Le IPTV non in regola sono quelle che prevalentemente trasmettono la visione di contenuti prettamente con copyright, come per esempio importanti eventi sportivi prelevati direttamente da emittenti di una certa importanza come Premium e Sky. Esse riescono ad attrarre un gran numero di utenti con offerte a dir poco allettanti, aggregando alla loro offerta tutti quanti i migliori contenuti di tutte le principali emittenti televisive, comprendendo ogni genere immaginabile e possibile: sport, calcio, cinema, serie tv ecc. Tutto questo viene messo a disposizione del consumatore a un costo decisamente vantaggioso – 10 euro al mese di solito -, con pagamenti si tracciabili ma a nero!

Bisogna dunque stare molto attenti ed evitare a tutti i costi di finire involontariamente o volontariamente nelle IPTV non in regola, vista la presenza di pene importanti che vi potrebbero mandare in fallimento completo. Chi pubblicizza e di conseguenza vende questi metodi non legali rischia addirittura di finire dietro le sbarre per ben 4 anni e una multa salta di circa 15.000 euro per quanto concerne la violazione dei diritti d’autore! E’ di vitale importanza sapere che anche l’utente finale va a rischiare 3 anni di carcere e una multa minore ma sempre pesante da pagare che ammonta più o meno a 2.582,00 € ma in casi veramente gravi può arrivare a toccare anche i 25.822,00 €. Nonostante le pene sono severissime, in genere per questo tipo di reato di cui vi stiamo parlando si applica sempre solo ed esclusivamente una sanzione a livello amministrativo, dunque parliamo di una semplice multa che evita di finire in carcere data agli utilizzatori finali, questo sia chiaro.

Ad oggi, meglio che lo sappiate, la guardia di Finanza ha già effettuato una marea di operazioni contro le molte IPTV illegali praticamente non in regola su tutto, tantissime persone sono state immediatamente portate in carcere e sono state messe multe che per pagarle non basta una vita intera. Proprio sempre rimanendo in tema Guardia di Finanza ha annunciato che percorrerà una strada molto severa e decisa per cercare di annullare definitivamente questo fenomeno di illegalità che con il passare del tempo si sta diffondendo sempre di più.

In conclusione, dunque, il consigliamo che vi diamo è di stare molto attenti alle IPTV anche se spesso e volentieri la tentazione è tanta. Ma pagare multe salate e farsi anni di carcere per una scemenza del genere almeno secondo noi non ne vale veramente la pena. Pene dure in vista di chi infrange la legge! Ricordatevi sempre una cosa molto importante da tenere bene a mente e non dimenticare mai e poi: la legge non ammette alcuna ignoranza. Detto questo, se avete qualcosa da dire a riguardo, scriveteci qui sotto per avere un confronto diretto. Serve un decoder IPTV ?

Leggi anche: