• Home »
  • News »
  • Ogni stile, il suo accessorio: consigli per rinnovare l’arredo bagno

Ogni stile, il suo accessorio: consigli per rinnovare l’arredo bagno

Quando arriva il momento di arredare il bagno di casa è necessario, prima di tutto, stabilire su quale stile puntare. Ogni stile, infatti, impone di seguire delle regole ben specifiche: per personalizzare la stanza da bagno secondo i propri gusti, senza rinunciare alle più comuni esigenze pratiche, è fondamentale fare affidamento sugli accessori, in grado di garantire una ventata di innovazione. Che si opti per uno stile rustico, vintage o industriale, è fondamentale selezionare con cura gli accessori giusti, per trovare quelli in grado di adattarsi alla perfezione al contesto a cui sono destinati.

arredo bagno

Un bagno vintage

Nel caso di un bagno vintage, per esempio, tutto deve concorrere a trasmettere un fascino retrò. Questo vuol dire, per esempio, puntare su un grande lavabo abbinato a una specchiera anni ’50, ma anche su accessori bagno a muro che richiamino, con delle plastiche colorate, gli anni ’70. Insomma, molto dipende dal periodo del passato che si desidera rievocare, anche per ciò che concerne la scelta dei materiali: carta da parati per un effetto anni ’80 (oggi si trova una vasta scelta anche per il bagno, lavabili e senza problemi per l’umidità), plastica per gli anni ’70 e gli anni ’60, ferro battuto per gli anni ’50.

Un bagno minimal

Nel caso in cui si opti per accessori bagno moderni, invece, il risultato sarà quello di uno stile minimal. Ecco, allora, sanitari dalle forme ben definite, magari squadrate, mentre per quel che riguarda i materiali per i rivestimenti e per gli arredi ci si può sbizzarrire con molteplici soluzioni all’insegna dell’innovazione più spinta: dal vetro alle lastre in grès, passando per le resine e il corian, c’è solo l’imbarazzo della scelta. Senza dimenticare, ovviamente, il plexiglass. In un ambiente minimal, anche gli accessori bagno da appoggio devono essere improntati alla semplificazione: l’idea è quella di privilegiare strutture elementari, all’insegna della massima sobrietà. Grazie alle superfici lineari e alle forme geometriche, si ha spazio a disposizione per muoversi in libertà. Caratteristica peculiare dello stile minimal è la rinuncia ai dettagli che non hanno un risvolto pratico: si fa a meno di eccessi, ornamenti e decorazioni, mentre i rivestimenti delle superfici si basano su piastrelle in ceramica o sulla resina.

Un bagno mediterraneo

Gli amanti del colore azzurro possono sfogare la propria passione nella progettazione dell’arredo di un bagno in stile mediterraneo: le numerose sfumature dal bianco al blu, passando per il turchese e il celeste, vengono valorizzate dalle classiche piastrelle amalfitane in ceramica, ma meritano di essere scoperte anche quelle sarde. Il parquet in legno naturale è il materiale più adatto per un accostamento con uno sfondo azzurro e bianco.

Un bagno in stile inglese

Gli accessori bagno per un locale in stile inglese non possono che essere ispirati dai colori britannici: anche in questo caso, si ha a che fare con soluzioni dal gusto vintage. La boiserie è un elemento tipico, realizzata solitamente in legno. In alternativa, si può ricorrere a piastrelle in ceramica di grandi dimensioni. Una terza scelta possibile è rappresentata dalle piastrelle in maiolica, magari di forma rettangolare con tozzetti a rombo. Una console in marmo o un lavabo in ceramica rappresentano due opzioni da prendere in considerazione per il mobile da bagno, ma il british style può prendere forma in tutto il suo fascino solo se viene completato anche da una o più stampe britanniche e da lampade e bauli in tema. Insomma, accessori bagno classico in cui possono essere integrati pezzi in ceramica anni ’20.

Un bagno in stile orientale

Gli accessori bagno da appoggio per un ambiente in stile orientale saranno realizzati in legno, ma potranno anche essere caratterizzati da un vasto assortimento di colori: meglio se si tratta di tonalità cromatiche vivaci e calde. Ecco, allora, il giallo, l’arancione e il rosso laccato, che si possono alternare tra tappeti e carte da parati, senza dimenticare i teli da bagno e le tende. Per un effetto esotico, gli accessori bagno a muro e tutti gli altri elementi potrebbero essere di provenienza artigianale: meritano una particolare attenzione le librerie orientali e i portabiancheria in legno laccato.

Un bagno in stile classico

Infine, l’ultima opzione che merita di essere valutata riguarda l’acquisto di accessori bagno classici: le tinte più chiare si abbinano con lampadari all’insegna dello sfarzo e mobili antichi, per una ricerca della massima armonia e della migliore simmetria possibile. Il marmo è uno dei materiali da privilegiare, soprattutto se si apprezzano lesene e colonne, ma per un lusso non ostentato vanno bene anche mosaici preziosi. Nulla vieta, poi, di ricreare un effetto di contrasto, accostando degli accessori bagno moderno ad elementi più tradizionali. Ad esempio le lastre in grès con effetto marmo sono sinonimo di eleganza e possono essere sfruttate per rivestire le pareti.