Migliori vaporizzatori cannabis: guida all’acquisto

Nella scelta di uno dei migliori vaporizzatori cannabis entrano in gioco una serie di fattori estremamente importanti che dobbiamo assolutamente prendere in considerazione per poter effettuare una valutazione obiettiva finalizzata all’acquisto. Ragion per cui per aiutarvi a scegliere il modello più affine alle nostre esigenze vi consigliamo di soffermarvi sulla nostra guida all’acquisto nella quale abbiamo inserito una lista con i migliori vaporizzatori cannabis presenti in commercio. Ognuno di essi è supportato da una breve descrizione nella quale sono stati raccolti i loro maggiori punti di forza.

Migliori vaporizzatori cannabis

Tenendo bene a mente che tutti loro sono particolarmente gettonati a scopo terapeutico o di aromaterapia, per via della loro capacità di ridurre drasticamente i danni a carico del sistema respiratorio. Tutto merito del sistema di vaporizzazione che consente di ricavare direttamente i principi attivi presenti nella cannabis sottoponendo una piccola quantità a temperature che vanno dai 150°C ai 230°C. In questo modo evitando il processo di combustione si salvaguardano le nostre vie respiratorie a fumi cancerogeni le cui temperature solitamente sono molto elevate.

Quali sono i migliori vaporizzatori cannabis presenti su Amazon?

ATMAN® Pretty Plus portatile vaporizzatore erba,niente nicotina

Abbiamo deciso di iniziare con questo modello in oggetto in virtù del suo interessante potenziale tecnico. In tal senso esso può fare affidamento su un design funzionale connesso ad un’alta tecnologia dato che ci indica in tempo reale quando il modello è pronto per la vaporizzazione in modo da evitare la combustione. Il suo funzionamento poi è molto pratico dato che basta semplicemente svitare il coperchio del serbatoio per riempirlo con la cannabis. Sul piano funzionale esso può contare su una batteria al litio di drenaggio con cui permette di raggiungere i 400 ° F in 30 secondi, garantendo un riscaldamento del 100% senza alcun spreco. Completa la lista dei suoi vantaggi il suo formato penna dalla struttura sottile e leggera per un diametro di 14mm.

Controlla cliccando qui l’offerta su Amazon

ATMAN Pretty Plus portatile vaporizzatore erba,niente nicotina
  • Con un design ad alta tecnologia, che viene con il cambiamento di colore, l'allarme arancione. Per...
  • Svitare il coperchio del serbatoio per riempire l'erba secca. Entrando con il serbatoio in ceramica,...

Portatile Erba Secca Vaporizzatore -ROC Erba Vapore Dry Herb Vaporizer – Riscaldamento ceramico -1800mAh Batteria di Potere Erba Vaporizzatore -Niente Nicotina

Questo modello si differenzia dal precedente per la sua comoda trasportabilità. Esso può fare affidamento su una serie di vantaggi tecnici e funzionali che sono in grado di alzare la posta in gioco: dal design elegante e raffinato alla sua alimentazione con una potente batteria da 1800 mAh in grado di rendere efficiente qualsiasi tipo di vaporizzazione. In particolare questo modello spicca per la possibilità di regolare la temperatura a seconda delle proprie esigenze, potendo optare per uno dei 3 livelli disponibili supportati da un indicatore LED in combinazione, capace di offre un’esperienza di svapamento personalizzabile. Un altro aspetto che ci ha colpito è la scelta di un materiale come la ceramica per realizzare la camera per via della sua elevata purezza incorporata in grado di ospitare la tecnologia Heat-Not-Burn con cui erogare vapori puri e naturali.

Controlla cliccando qui l’offerta su Amazon

Portatile Erba Secca Vaporizzatore -ROC Erba Vapore Dry Herb Vaporizer -...
  • Lusso di lusso ridefinito: Herb X è un vaporizzatore per erba secca compatto e conveniente,...
  • Impostazione della temperatura di precisione: temperatura personalizzata su 3 livelli con un...

CRATER 420 mini vaporizzatore portatile a convezione, erba secca Vape, batteria interna ricaricabile 1600mAh, senza nicotina

Concludiamo la nostra guida con un modello che generalmente viene utilizzato per diversi tipi di erba secca tra cui la cannabis. Esso si fa notare innanzitutto per la sua capacità tecnica di restituire sempre il sapore naturale della sostanza utilizzata grazie alla sua tipologia di vaporizzatore a convezione, in grado di assicurare il 100 % del suo sistema di riscaldamento dell’aria. Esso può riscaldare uniformemente il contenitore con lo scopo di assicurare un sapore più forte rispetto a quello dei vaporizzatori a conduzione. Un altro aspetto poi che lo pone su uno scalino superiore è la possibilità di controllare manualmente la temperatura potento scegliere in un range che va da 160 e 220 gradi e un tempo di riscaldamento di soli 25 secondi.

Controlla cliccando qui l’offerta su Amazon

CRATER 420 Mini - vaporizzatore portatile - vaporizzatore a convezione per erba...
  • Vero vaporizzatore a convezione, sistema di riscaldamento dell'aria al 100% - Senza nicotina!
  • Piccole dimensioni - si adatta al palmo della mano - Discreto - Portatile e si adatta direttamente...

Migliori vaporizzatori cannabis: guida all’acquisto

Scegliendo uno dei modelli di vaporizzatori cannabis disponibili in commercio di poter trarre tutti i benefici della vaporizzazione che si attesta dunque come un vero toccasana perchè consente di assumere i principi attivi della cannabis senza ricorrere allo stress del fumo. In particolare questi dispositivi si rivelano molto vantaggiosi perchè consentono di regolare la temperatura in modo da non raggiungere la combustione del materiale stesso. In questo modo essi si limitano a vaporizzare che a conti fatti è l’unica alternativa al fumare che come sappiamo costringe le nostre vie respiratorie ad inalare catrame, tossine e altre sostanze cancerogene che danneggiano il nostro organismo.

Come funzionano i vaporizzatori cannabis?

In generale per riscaldare il contenuto del vostro vapo si opta per due soluzioni: quella a conduzione o tramite convezione. Nel primo caso abbiamo un semplice trasferimento del calore tramite il contatto diretto con la resistenza. Nel secondo caso invece con la convezione il calore viene prodotto dal trasferimento delle particelle d’aria. Con la conduzione sicuramente la cannabis si riscalda più rapidamente anche se poi il calore non viene distribuito in maniera omogenea rischiando anche che si verifichi una piccola combustione. I modelli invece caratterizzati da un fenomeno di convezione hanno un funzionamento più semplice e intuitivo, rivelandosi perfetti per i principianti dato che l’erba e la resistenza non si toccano mai proprio per evitare il rischio di combustione.

Quali sono i possibili accessori che contraddistinguono il loro equipaggiamento?

Uno degli aspetti vantaggiosi di alcuni vaporizzatori per cannabis sono i relativi kit con cui vengono venduti, ricchi di dotazioni con le quale ampliare il raggio d’azione delle loro funzionalità. In quest’ottica quando compriamo un vaporizzatore occorre dare sempre un’occhiata a quali accessori potrebbero servirci verificando se il modello che abbiamo scelto presenta quelli che fanno al caso nostro, ma soprattutto analizzando il relativo costo delle potenziali sostituzioni. In generale un buon modello deve almeno disporre degli strumenti base per pulirlo in modo da assicurare qualsiasi forma di manutenzione.