Mobili in legno massello: le caratteristiche principali

Chiunque si sia trovato almeno una volta nella vita a dover comprare dei mobili per una casa o un ufficio, sa bene quanto sia difficile trovare una soluzione soddisfacente sia sul piano estetico che su quello funzionale. Se poi ci mettiamo che, spesso e volentieri, bisogna fare i conti con un budget non certo faraonico, ecco che il lavoro diventa ancora più arduo. Ma non scoraggiamoci. Il mercato ci mette a disposizione una miriade di opportunità dotate sia di pregio artistico che di confort e affidabilità.

Da dove partire per fare la scelta più azzeccata rispetto alle proprie esigenze?  Quando si decide di acquistare un elemento per arredare un ambiente, bisogna sempre iniziare dalla scelta del materiale. I materiali infatti sono in grado di dare una prima “veste” alla propria casa o al proprio ufficio, determinandone il target di confort, bellezza estetica e funzionalità. Tra quelli più apprezzati in commercio, troviamo i mobili in legno massello. Cerchiamo di capirne meglio i motivi in questo articolo.

Legno massello: una scelta di qualità che dura nel tempo

Sono tanti i materiali dai quali si può attingere nella scelta di un mobile. Legno, vetro, plastica e vari metalli: ogni elemento di arredamento può avere il proprio spazio se inserito con armonia assieme agli altri. Il legno è di certo uno dei materiali più apprezzati in assoluto, poiché risulta bello e confortevole allo stesso tempo.

In ogni caso, quando si provvede all’acquisto di un mobile lo si deve fare con grande convinzione. Sarebbe impensabile mettersi a sostituire un tavolo o un armadio con grande costanza: in questo, forse, risiede il successo dei mobili in legno massello. Spieghiamoci meglio. Esistono diversi tipi di legno per la scelta dei propri mobili, eppure il legno massello sembra avere qualcosa in più rispetto agli altri.

Si tratta infatti di un materiale molto resistente e duraturo nel tempo. Questo gli permette di conservare il suo grande pregio molto più a lungo nel corso del tempo, a differenza di altri materiali che si corrodono o rovinano molto più facilmente negli anni.

Mobili in legno massello, massiccio o lamellare: occhio alle differenze

Prima di acquistare un mobile in legno è bene informarsi a dovere rispetto a tutte le caratteristiche che esso presenta. D’altra parte stiamo parlando di un investimento che può essere oneroso ma che dà anche assolute garanzie sul piano della comodità e del pregio artistico. Ma come fare a riconoscere le diverse tipologie di legno? E Come districarsi in mezzo a esse per la scelta finale?

Tutto sta nel saper discernere la qualità rispetto alla lavorazione del legno: il legno massello deriva dalla lavorazione di diversi tronchi di legno, e per questo motivo riesce a conservare la sua bellezza più lungo nel tempo.  Il legno massiccio invece ha origine da un solo tronco di legno, e per tale ragione può usurarsi più facilmente. Infine c’è il legno lamellare, che deriva da diversi tronchi incollati tra loro attraverso una particolare lavorazione.