Come scegliere un buon casco modulare



È risaputo che per andare in moto è necessario utilizzare un casco, in modo da poter da guidare o essere trasportati dal veicolo in questione in totale sicurezza.

casco modulare

Nonostante ciò però la scelta di un casco modulare adatto alle proprie esigenze e che soddisfi la persona che lo deve indossare non è semplice. Questo passo deve essere fatto considerando una notevole quantità di variabili molto importanti, che possono compromettere l’utilizzo dello strumento precedentemente citato. Il mercato inoltre non facilita di certo le cose dal momento che in commercio risulta esserci una notevole quantità di caschi modulari di tutti i tipi e molto diversi tra loro. Per questo brevemente verranno considerati e descritti tutti gli aspetti essenziali di un casco in modo da poter scegliere in maniera corretta e senza perdite di denaro.

Offerta Amazon

Il peso dei caschi modulari

Una delle prime cose che deve essere considerate durante la scelta dei caschi modulari è sicuramente il peso dell’articolo selezionato. Questo aspetto è molto importante dal momento che il collo deve fare uno sforzo considerevole nel sorreggere tutti i kili posseduti dal casco, specie in momenti in cui la testa può fare movimenti improvvisi.



Chiarito ciò è anche importante sapere che il peso è determinato da una serie di fatto che vanno dai materiali usati e la costruzione. Quindi se si sceglie un casco fatto di un materiale ultraleggero ma resistente è necessario sapere che potrebbe affrontare una spesa abbastanza corposa. Un buon compromesso si può trovare tranquillamente nei prodotti fabbricati utilizzando le fibre composite e il policarbonato, che conferiscono un rapporto qualità e costi accettabile.

Il comfort

Un altro aspetto essenziale da considerare è sicuramente il confort provato durante l’utilizzo. Naturalmente il casco modulare permette di effettuare una serie di operazioni molto particolari, come ad esempio l’apertura della mentoniera in modo da poter parlare in maniera chiara e senza problemi o per arieggiare il viso in momenti in cui vi è abbastanza caldo. Nonostante ciò però i caschi modulari sono soggetti a creare fastidiosi fruscii aerodinamici, creati dall’impatto dell’aria contro la superficie del casco stesso.

Omologazione

L’omologazione dovrebbe essere uno dei primi parametri da guardare prima dell’acquisto di un casco modulare. In questi casi, il prodotto appena citato, possiede due diverse omologazioni, ossia la J e la P. La prima omologazione viene anche applicata ai caschi integrali che possiedono la mentoniera apribile e utilizzabile durante il movimento, mentre la seconda la si può ritrovare anche nei caschi definiti aperti o Jet. Il possedimento di queste due omologazioni permette al motociclista di circolare con la mentoniera aperta senza incorrere in sanzioni amministrative, dal momento che il casco è stato testato anche per quel tipo di utilizzo. Per poter verificare questo parametro prima di effettuare un acquisto sbagliato è possibile constatare la presenza di un particolare codice dove viene indicata, attraverso una sigla, la presenza di entrambe le omologazioni o di una soltanto. Nel caso in cui si veda solo la lettera P all’interno del suddetto codice si tenga presente che durante il viaggio non si potrà tenere aperta la mentoniera.



Share