Mobili di design, ecco le tendenze più recenti



Scoprire le tendenze principali in fatto di arredamento per il 2018 è un imperativo per tutti coloro che non possono rinunciare ai mobili di design e che non vedono l’ora di arricchire e di valorizzare la propria abitazione con soluzioni funzionali ed eleganti. Non solo per il soggiorno e la camera da letto, ma anche per un ambiente che troppo spesso viene trascurato come il bagno: un locale fondamentale per il benessere e il relax di chiunque, un’area privata che, proprio per questo motivo, deve essere arredata in modo da garantire un’esperienza il più possibile piacevole a qualsiasi ora del giorno e della notte.

I consigli degli esperti

Secondo gli esperti, nel 2018 per il bagno sarà il momento delle contaminazioni vintage, con una specifica attenzione per le cementine, usate con funzione di contrasto per far risaltare i supporti da bagno e le pareti. Le numerose funzioni delle cementine, inoltre, fanno sì che esse non debbano essere impiegate unicamente a mo’ di rivestimento per il pavimento: volendo vi si può ricorrere anche per definire dei gradini o per decorare il box doccia. Per quel che concerne i colori, non ci sono indicazioni specifiche: insomma, massima libertà di scelta, con le dicotomie tra l’opaco e il lucido che devono essere valutate in base al resto dell’arredamento.



Passando al soggiorno, si può consultare il catalogo di Cassina per conoscere tante soluzioni da sperimentare: è chiaro che si sta parlando dell’ambiente più importante dell’intera casa, in cui un occhio di riguardo deve essere riservato agli incontri con gli amici, alle cene in compagnia e ai momenti di relax da godersi in solitudine. Volendo, si può creare anche una zona giorno open space, che includa la cucina. Se si ha in mente di rivoluzionare l’arredamento, dunque, è indispensabile pianificare tutti i cambiamenti con la dovuta precisione. Per altro, tra gli interior design si possono individuare scuole di pensiero diverse per il living, che si alternano tra chi privilegia i trend più classici e chi, invece, preferisce optare per un design più moderno e ricercato. Si tratta di applicazioni che si riverberano non solo sull’estetica, ma anche sulle abitudini della vita quotidiana: c’è chi, per esempio, è disposto a sacrificare un po’ di comodità per l’eleganza, ma c’è anche chi ha bisogno a tutti i costi di comfort.

I colori

Il blu navy sembra essere il colore che detterà le mode nel 2018 in tema di arredamento. Al di là di questa nuance, in ogni caso, sono le tinte più calde e quelle più scure ad attirare l’attenzione di chi vuol mettere in risalto i propri supporti. Certo è che in qualsiasi caso sarebbe preferibile non ridurre a un blocco di un solo colore tutto l’arredamento, mentre è molto meglio giocare con i contrasti, così da abbinare dei complementi chiari a delle tonalità scure. Ma, come è facile immaginare, va benissimo anche il viceversa: l’impatto che ne deriva, infatti, è gradevole e per nulla invadente, mentre a trarne beneficio non è solo la vista ma il benessere complessivo degli inquilini.

Gli accessori di comfort, infine, paiono destinati a conquistare un peso sempre più rilevante: è il caso, per esempio, dei cuscini, che oggi come oggi sono ritenuti degli elementi indispensabili dei soggiorni moderni a patto che non invadano gli ambienti e, soprattutto, non vadano a compromettere l’estetica e l’aspetto dei divani. La cura di tutti i complementi di arredo deve tenere conto anche dei lampadari, degli specchi, dei tendaggi e dei vasi: insomma, il valore del dettaglio spesso è superiore rispetto a quello del mobilio essenziale, ed è bene non dimenticarlo.