Come piastrare i capelli



Una delle domande più popolari che si pongono le donne ad oggi è la seguente: come piastrare i capelli correttamente? Non preoccupatevi più da questo momento in poi, perché nel post odierno abbiamo deciso di spiegarvelo noi passaggio dopo passaggio.

Ecco, dunque, una lista di semplicissimi ed utili consigli da seguire alla lettera, in particolare per chi sta utilizzando la piastra per la prima volta, affinché il risultato finale possa essere più che gradevole:



  • In primis, è altamente consigliato usare la piastra per capelli subito dopo aver fatto uno shampoo, il risultato finale infatti sarà ancora più ottimale;
  • Lavare, quindi, i capelli con tantissima cura, cercando di usare, se possibile, un prodotto per lisciare il più possibile i capelli, che andrà a rendere più semplice il vostro lavoro di piastratura:
  • Dopo aver pettinato per bene i capelli, al termine del lavaggio, consigliamo vivamente di applicare una maschera o una crema adatta quando questi sono ancora bagnati e, di conseguenza, proseguendo dopo aver rispettato scrupolosamente i tempi indicati sul prodotto, procedere con l’asciugatura tramite un qualunque phon;
  • Ora, dopo aver asciugato per bene i capelli, siete pronte ad utilizzare la piastra;
  • Dopo aver diviso correttamente in piccole parti-ciocche i capelli, aiutandovi con le dita o con un pettine che abbia denti larghi, iniziate la procedura di stiratura su ciascuna ciocca, passando la piastra al max tre volte rapidamente, al fine di non rovinare i capelli a cause del troppo calore:
  • State sempre molto attente a non passare la piastra troppo vicina al cuoio capelluto e alle orecchie, cosi da evitare scottature dolore.

In conclusione, rammentate sempre che nonostante in commercio ad oggi esistano piastre di ultima generazione, ideate per garantire un uso frequente senza alcun danno ai capelli, è sempre consigliato non abusarne nell’utilizzo!