Storia del monopattino



Il monopattino è diventato uno strumento unico e molto apprezzato soprattutto dai più giovani. Nel corso del tempo è cambiato molto, perché è arrivato anche il monopattino elettrico per adulti, quello per i bambini e tanti vari modelli e formati di monopattino. In generale, però, resta la sua funzione e di conseguenza sono sempre di più le persone che decidono di farci un giro.

Ma quando è nato il monopattino?

Il monopattino ha quasi 100 anni ed è un oggetto di culto. Nel 1900 veniva già utilizzato e veniva chiamato “scooter”. Inizialmente, quando è nato in America veniva utilizzato soprattutto dai bambini ed infatti veniva spesso realizzato in alluminio leggero ed era molto facile da guidare e pieghevole, perché era molto leggero. A Londra invece un’azienda di trasporti ha iniziato a realizzarli in maniera differente, quindi è arrivato un nuovo tipo di monopattino che è molto più simile a quello che conosciamo oggi.



Nel 1996 a Zurigo, per far raggiungere un determinato bar, un imprenditore ha realizzato un modello particolare di monopattino quindi lungo e stretto, accessibile ad un costo basso. Un oggetto che in pratica è stato il precursore dell’attuale forma del monopattino. Veniva chiamato micro e poteva anche essere sistemato in un bagaglio. L’azienda successivamente ha fatto registrare un vero “boom” grazie anche alla partecipazione di Swatch. Si tratta di un mezzo facilmente maneggevole, ecologico divertente e man mano, ne sono nati di vari tipi. Oggi ad esempio ci sono quelli elettrici ovvero, quelli che vengono utilizzati anche dalle forze dell’ordine.

L’uso dei monopattini e lo sport: la coppia perfetta

L’uso del monopattino nel tempo ha avuto anche visibilità perché collegato ad uno sport, il cosiddetto “scootering”. Questa disciplina ha delle origini molto nobili perché, già a partire dal dopoguerra venivano organizzate delle gare a Milano negli oratori con questi particolari mezzi. Nel 1959 invece in Francia è arrivata la prima corsa mentre invece a Cervinia nel 1970 e poi successivamente negli anni a seguire c’è stata la prima 24 ore di monopattino. Nel 1987 invece è nata Crea, ovvero la Federazione Italiana monopattino che racconta tutto su questo particolare mezzo di trasporto. Il mercato è crollato un po’ qualche anno fa, fino a quando si è riusciti a recuperare e c’è stato un nuovo “boom” negli ultimi tempi. Si tratta di un mezzo di trasporto che sembra comunque destinato a restare nell’immaginario collettivo ed è tutt’oggi, utilizzato da giovani e meno giovani anche proiettati verso il futuro. È chiaro che saranno creati nuovi modelli e saranno quelli, forse ad avere maggiore successo.