Tubi per materiali abrasivi – utilizzi e proprietà



Nelle aziende che utilizzano sostanze abrasive è fondamentale assicurare il trasporto delle stesse in piena sicurezza. La tecnologia di costruzione dei vari elementi che costituiscono le tubature e i raccordi necessari per trasportare questi abrasivi, sono sottoposte a continua ricerca tecnologica per arrivare a standard di resistenza ai tagli e alle abrasioni, molto impegnativi. Questi tubi servono ad aspirare ma anche ad inviare, sotto pressione, sostanze abrasive che più in la specificheremo meglio. Le aziende produttrici dispongono di attrezzature e laboratori specializzati al controllo e allo sviluppo.

Tubi per materiali abrasivi

Quali sono le proprietà de tubi per materiali abrasivi

Si tratta di elementi plastici industriali che dispongono di una tecnologia superiore necessaria per garantire la circolazione di fluidi, polveri, ed ogni materia abrasiva, mantenendo elevato lo standard della sicurezza. I tubi per materiali abrasivi hanno una grande responsabilità per il lavoro che devono svolgere, per questo motivo vengono sottoposti a valutazioni di laboratorio puntuali sia per verificare che le proprietà siano esattamente quelle stabilite per il loro utilizzo finale, sia per assicurare standard di qualità assoluta. Le sostanze che più comunemente vengono a contatto con questi speciali tubi sono:

  • la sabbia silicea
  • la ghiaia
  • la graniglia metallica
  • il betoncino
  • la tramoggia
  • la malta liquida
  • i calcari
  • il gesso
  • intonaco
  • i fluidi generici che posseggono un potenziale elevato abrasivo
  • i fluidi che hanno un potenziale in grado di cagionare tagli.


Il tubo in gomma che deve assicurare il passaggio deve farlo sotto pressione e in presenza di alte temperature, senza mai compromettere il continuo flusso. Per assicurare l’aspirazione di materiali abrasivi si utilizzano diametri differenti come anche differenti sono le tipologie di raccordo. I tubi in gomma per materiali abrasivi vengono impiegati normalmente in un gran numero di settori, nell’ambito delle operations che si compiono nell’attività di cantiere. Vale la pena citarne alcuni come:

  • i cantieri industriali di tipo edilizio
  • nel chimico
  • nelle lavorazioni meccaniche
  • in campo siderurgico
  • nelle aziende farmaceutiche
  • molto utilizzati nel settore minerario, con speciali utilizzazioni nel settore estrattivo.

Ognuno di questi utilizzi ha specifiche necessità in relazione sia al materiale che deve scorrere in sicurezza nei tubi, sia per le condizioni di esercizio esterne.

Gli usi più comuni che si fanno per i tubi in gomma per sostanze abrasive

I tubi in gomma anti abrasiva hanno una copertura esterna che viene rinforzata per renderli resistenti ai fenomeni atmosferici, La permanenza in aree di cantiere e sulle piattaforme è la norma per i tubi in gomma anti abrasiva, occorre che le loro qualità possano essere riscontrabili in ogni momento. La tracciabilità è un requisito indispensabile per assicurarsi delle specifiche di utilizzo in relazione alla pressione, alla temperatura di esercizio con specifica del range tra temperatura minima e massima, tutte caratteristiche senza le quali un tubo non può essere utilizzato.

Materiali in aspirazione e mandata in pressione più comuni possono essere il cemento in polvere, la sabbia umida, le malte liquide, i calcari polverulenti, tutti materiali che sono di piccola granulometria e in genere abrasivi. L’utilizzo che ne viene fatto riguarda anche il carico e lo scarico in caduta o attraverso un sistema pneumatico di silos di stoccaggio e di autocisterne.

Quali sono i vantaggi dei tubi per materiali abrasivi

Come si desume da quanto sopra descritto la questione della sicurezza è preminente, per questo motivo tutti i tubi per materiali abrasivi devono rispettare le normative europee vigenti in materia di sicurezza e nel rispetto delle procedure che sono previste dalla legge per la produzione qualificante di tali articoli. La produzione dei tubi è inoltre possibile personalizzarla in tutte le sue componenti per assecondare alcune lavorazioni particolari richieste dall’utilizzatore finale e che necessitano proprietà specifiche.