» » » » » » Roccaforte del Greco, RIFIUTATI "doni". Palamara tuona: andatevene prima che sia troppo tardi

Roccaforte del Greco (Reggio Calabria) 25 marzo 2016 - Che donare dei dispositivi per il decoro e per la sicurezza dei cittadini a spese del gruppo che rappresento fosse un gesto inaspettato per l’Amministrazione comunale era prevedibile, ma che questa addirittura voglia restituire i dispositivi, di importanza per la cittadinanza, risulta veramente sorprendente. 


Infatti il Sindaco ha ben pensato di non utilizzare i dispositivi donati dal gruppo “Roccaforte Cambiare si può”, che ricordiamo essere uno specchio per la sicurezza stradale in un incrocio e la foto commemorativa del Partigiano Marco Perpiglia detto "Pietro" da affiggere presso il monumento in sua memoria, e con una missiva oltre a voler restituire i dispositivi afferma che l’amministrazione provvederà ad acquistare i medesimi strumenti. 

Per i cittadini oltre al danno la beffa infatti essi, non solo non usufruiranno degli strumenti sopra descritti donati da oltre due settimane a titolo gratuito, ma l’amministrazione ne acquisterà di altri, di pari genere e misura, con fondi comunali e quindi a spese dei cittadini stessi. Posso capire che il gesto non sia stato digerito dal Sindaco ma rifiutare i dispositivi per poi ricomprarli a spese dei cittadini mi sembra una reazione un po’ sopra le righe. 

Nella medesima missiva inoltre, viene affermato che l’Amministrazione ha già dato corso ai procedimenti per l’acquisto di segnaletica stradale e strumenti per altre zone del comune; di questo ne siamo certi infatti, grazie a tutta questa vicenda, il Paese sarà ricoperto di tabelle e segnaletica stradale e si organizzerà una giornata commemorativa senza eguali, per dimostrare che l’attività svolta dall’Amministrazione è positiva ed imponente e che in realtà è l’operato della minoranza ad essere inesistente. 

Il dato importante invece, che evidenzia il totale immobilismo e inattività dell’amministrazione, è che di tutti questi dispositivi si era discusso ampiamente nel mese di Luglio, in una riunione di capigruppo prima e successivamente in consiglio comunale ricevendo rassicurazioni a riguardo, ma in questi mesi nulla è stato fatto a tal proposito. 

Anche in questa occasione non si fa altro che voler dimostrare la propria operatività che in realtà è sempre mancata, la giornata ecologica è cosa lodevole ma se per il resto dell’anno il territorio è nel degrado più assoluto questa serve solo come punto in agenda amministrativa da rivendicare. 

Mi auguro che prendano atto della reale condizione in cui stanno (in)operando ed abbandonino prima che sia troppo tardi per il Paese.


Il capogruppo Roccaforte Cambiare si può

Rocco Palamara

About Luigi Palamara

Reggio Calabria e la sua Provincia dentro la cronaca e non solo.
«
Next
Post più recente
»
Previous
Post più vecchio

Nessun commento :

Lascia un Commento