» » » » » » » Rieti, con la neve ricompare la scritta "Dux" sul monte Giano

Rieti, con la neve ricompare la scritta "Dux" sul monte Giano: fu realizzata nel 1939 E' formata da 20mila abeti appositamente piantati per omaggiare Mussolini. Riconosciuta come patrimonio artistico, è da sempre oggetto di polemiche politiche 

 Tre enormi lettere, dal significato inequivocabile, visibili perfino da alcuni colli di Roma grazie alla neve che in queste ore ne aumenta il contrasto. E' la scritta "DUX" o, meglio, "DVX", realizzata con 20mila abeti nel 1939 sul monte Giano, in provincia di Rieti. Un omaggio a Benito Mussolini da sempre al centro di mille polemiche. Nel 1998 la giunta regionale del Lazio stanziò i fondi per la manutenzione dei boschi e, di conseguenza, per salvare la scritta. Intervento che fu realizzato sei anni dopo. Riconosciuta patrimonio artistico e monumento naturale, con il tempo la scritta ha progressivamente perso la sua evidente connotazione politica. Ed è diventata un'attrazione per turisti e curiosi.

About Luigi Palamara

Reggio Calabria e la sua Provincia dentro la cronaca e non solo.
«
Next
Post più recente
»
Previous
Post più vecchio

Nessun commento :

Lascia un Commento