728x90 AdSpace


Breaking News

lunedì 9 settembre 2013

Dora, la ragazza rumena di Lodi, uccisa da un pericoloso gioco erotico?

La stagnazione della libido, motore della sessualità, tanto quanto una diga, che accumula potenziale, senza una valvola di sfogo, può essere distruttiva per il soggetto, dando luogo a nevrosi, isteria, ansia, depressione, ossessione, fobia, psicosi. Il 41enne fermato dalla Polizia per l'omicidio di una romena 18enne, Lavinia Simona Ailoaiei, ha confessato di aver strangolata la vittima, nella notte tra venerdì e sabato; di aver incontrato la giovane nel motel Moon di Busto Arsizio (Varese).. Si chiama Andrea Pizzocolo. Lo ha spiegato il procuratore della Repubblica di Lodi, Vincenzo Russo e dal capo della squadra mobile Alessandro Battista, in una conferenza stampa in Questura. L'uomo avrebbe ucciso la ragazza, che aveva conosciuto via internet, durante un gioco erotico. Contestati l'omicidio volontario e atti osceni su cadavere
QUEI GIOCHI EROTICO-SESSUALI, COLLEGATI CON L'-IO, IL SUPER-IO E L'ES,  SOSPESI TRA EROS E THANATOS, CHE HANNO UCCISO "DORA", LA DICIOTTENNE RUMENA DI LODI
Domenico Salvatore

Sul banco degl'imputati, la così detta "libido". Quando il desiderio, raggiunge il suo apice, provoca l'eccitazione fisica. Moltissimi matrimoni, unioni, convivenze, naufragano proprio sul calo e perfino crollo della libido, cioè del desiderio. Sebbene, la vita sessuale evolva nel tempo, sotto la spinta dei cambiamenti ormonali della menopausa e del calo delle capacità fisiche. Gli eccessi, possono produrre decessi, più o meno volontari, se non premeditati. Secondo la teoria freudiana, , in parte contenuta nell'opera "Eros e Thanatos", la libido rappresenta la pulsione principale, se non l'unica, dell'uomo: quella sessuale.   Secondo la teoria junghiana,  (discepolo di Freud) inoltre, la libido è una forma di energia psichica che costituisce per l'uomo una vera e propria "spinta vitale", la quale non si limita solo all'ambito sessuale. 

La libido, fonte Wikipedia, non mirava a soddisfare solo la pulsione sessuale dell'individuo ma anche altre pulsioni parziali di base, come il cibo, la sopravvivenza, la morte, la religione e l'arte. La libido, con Jung, perde il significato di pulsione sessuale e acquista il significato di "trasformazione spirituale".una energia «desessualizzata e sublimata», capace di essere spostata su attività non sessuali. A differenza delle altre specie viventi la specie umana ha in parte deviato la libido dal suo scopo meramente istintivo per investirla in gran parte nella creazione di una società civile e non più primitiva. Grazie al processo di sublimazione la pulsione sessuale può essere indirizzata verso interessi diversi (come lo studio, la ricerca, l'arte, la politica, ecc..). La stagnazione della libido, tanto quanto una diga che accumula potenziale senza una valvola di sfogo, può essere distruttiva per il soggetto dando luogo a nevrosi, isteria, ansia, depressione, ossessione, fobia, psicosi. Orfeo, dopo aver perso per la seconda volta Euridice, vaga per i boschi, dove incontra proprio un gruppo di Baccanti, che invitano Orfeo a festeggiare insieme a loro. Ma Orfeo, dopo la morte di Euridice non vuole più compagnie femminili, e le Baccanti, offese, lo uccidono. Così Orfeo può scendere agli Inferi e riunirsi alla sua amata Euridice. Le persone, ha commentato Nick Drydakis, docente di economia presso l'Angila Ruskin University di Cambridge, hanno bisogno di desiderare ed essere desiderate da altri". In assenza di questi elementi, molte persone, diventano sensibili alla solitudine, coltivano una forte ansia sociale, e sono a rischio depressione". L'ormone che regola il desiderio, è il testosterone, sia per l'uomo che per la donna. La quotidianità, le preoccupazioni e la stanchezza, causate dai bambini, possono uccidere il desiderio. La libido, dicono gli esperti, è alla base dei rapporti sessuali. Per raggiungere il massimo del piacere si arriva in determinati casi, a pratiche pericolose ed immorali, che possono portare anche alla morte. Come la cronaca talora ha segnalato. Ed anche in questi casi, come segnala il "lancio dell'Agenzia Ansa…" Il 41enne, fermato dalla Polizia per l'omicidio di una romena 18enne, Lavinia Simona Ailoaiei, ha confessato. Si chiama Andrea Pizzocolo. Lo ha spiegato il procuratore della Repubblica di Lodi, Vincenzo Russo e dal capo della squadra mobile Alessandro Battista, in una conferenza stampa in Questura. L'uomo avrebbe ucciso la ragazza, che aveva conosciuto via internet, durante un gioco erotico. Da quanto riferito l'uomo, nella cui abitazione durante la perquisizione è stato trovato un pacco di fascette stringi cavo uguali a quelle con cui è stata strangolata la vittima, nella notte tra venerdì e sabato ha incontrato la giovane nel motel Moon di Busto Arsizio (Varese). Qui, come ha confessato il fermato, i due hanno avuto rapporti sessuali e fatto giochi erotici anche con le fascette. Giochi erotici in seguito ai quali la ragazza avrebbe cominciato a respirare a fatica e a stare male. L'uomo ha raccontato di essersi accorto che le fascette al collo della ragazza si stavano stringendo e di aver tentato di allentarle senza riuscirci. Una giustificazione a cui gli inquirenti non hanno creduto tant'è che gli hanno contestato il reato di omicidio volontario. 

L'uomo fermato ha poi spiegato di aver perso la testa, di aver caricato la donna in macchina e di aver girovagato fino a Lodi. Qui, in un altro motel, il motel Silk, secondo quanto ha raccontato, ha avuto un altro rapporto sessuale con la giovane che era già morta e che, con il volto coperto da un asciugamano, è stata poi abbandonata in un campo non molto lontano dallo stesso motel. La Procura inoltre chiederà al gip la convalida del fermo e la richiesta di carcere per l'uomo.Pizzocolo convive con una donna ed ha una bimba di 5 anni. E' quanto spiegato durante la conferenza stampa in Questura. Pizzocolo, ragioniere residente ad Arese, ha piccoli precedenti per droga.E' stato un asciugamano bianco che copriva il volto di 'Dora', questo il soprannome su internet della giovane romena a portare inquirenti ed investigatori sulle tracce del suo assassino, dunque a risolvere il delitto in circa dieci ore. La ragazza, 18 anni compiuti a luglio, è stata trovata morta con le fascette di plastica autobloccanti strette al collo e l'asciugamano sul volto. Asciugamano di cotone di cui è stata rintracciata l'azienda produttrice e anche gli alberghi e i motel in cui simile biancheria viene utilizzata. A questo punto le indagini si sono concentrate sui clienti del motel 'Silk', non molto lontano da dove è stato rinvenuto il cadavere, e in particolare su Andrea Pizzocolo, l'omicida reo confesso che più di una volta, prima di ieri, era stato nell'albergo per coppiette." Domenico Salvatore


MNews.IT
www.mnews.it

Stadio Online, le notizie sportive

Giochi Gratis

Calabria 24Ore .IT

NewsOn24.IT
  • @MNews.IT
  • ... the only one!
Item Reviewed: Dora, la ragazza rumena di Lodi, uccisa da un pericoloso gioco erotico? Description: Rating: 5 Reviewed By: Luigi Palamara
Scroll to Top