728x90 AdSpace


Breaking News

domenica 3 febbraio 2013

PALERMO E TERRASINI: PUSHER ARRESTATO DAI CARABINIERI ALLO “ZEN 2”


SORPRESO A SPACCIARE DOSI DI “COCAINA”. ARRESTATO 16ENNE SORPRESO A SPACCIARE DOSI “MARIJUANA”.

Palermo, 03 Febbraio 2013. E’ accaduto alle prime ore di ieri a Palermo, quando i Carabinieri della Stazione di San Filippo Neri, hanno tratto in arresto un pusher, nel corso di un delicato servizio finalizzato alla prevenzione e repressione del traffico illecito di sostanze stupefacenti all’interno del quartiere San Filippo Neri (ZEN2).

I militari dell’Arma, a seguito di un servizio di osservazione di non facile fattività, vista la presenza di vedette del posto, notavano nei pressi del padiglione di via Agesia di Siracusa, un giovane che stazionava all’angolo del predetto padiglione in attesa di compiacenti acquirenti.

Durante le fasi dell’appostamento gli investigatori notavano diverse autovetture che si fermavano nella zona sopra descritta, dove i vari conducenti, di volta in volta, prendevano contatti con il pregiudicato MELI Gioacchino, nato a Palermo classe 1988, ivi residente  in via Rocky Marciano, disoccupato, volto noto ai Carabinieri presenti nel quartiere, per i suoi diversi precedenti di polizia.

Il pusher, che indossava un giacchetto celeste, jeans chiari e cappello di lana nero, lo si notava ripetutamente allontanare dal luogo, ed a poca distanza, si abbassava in una fioriera recuperava la droga, per poi ritornare immediatamente dall’acquirente, ricevendo in cambio del danaro.

Dopo l’ennesimo scambio, alle ore 02:00 circa, gli operanti decidevano di intervenire riuscendo a bloccarlo per strada nella flagranza di reato.

Nello stesso frangente altri Carabinieri, hanno recuperato all’interno di una fioriera un piccolo sacchetto di cellophane trasparente contenente  5 (cinque) dosi sigillate a caldo in bustine trasparenti, di sostanza in polvere di colore bianco verosimilmente cocaina.

La perquisizione personale intanto effettuata nell’immediatezza sulla persona del MELI Gioacchino consentiva di rinvenire la somma in denaro pari a € 340,00 in banconote di diverso taglio, occultata nella tasca destra del giubbino sicuro pronto illecito dell’attività di spaccio al dettaglio, pertanto dichiarato in stato di arresto.

Tutta la sostanza stupefacente recuperata unitamente al provento è stato sottoposto a sequestro.
Il MELI, trattenuto nella camere di sicurezza in Caserma, nella stessa giornata di ieri è stato sottoposto a rito direttissimo conclusosi con la convalida dell’arresto e la condannato a due anni di reclusione e la multa di € 10.000, pena sospesa.
Nella serata di ieri, a Terrasini (PA), in via Ruffino, nel corso di un predisposto servizio finalizzato contrasto spaccio sostanze stupefacenti tra i giovani, i Carabinieri della locale Stazione, hanno tratto in arresto nella flagranza di reato A. m., nato in Germania) classe 1996, residente Terrasini, disoccupato, incensurato, per detenzione ai fini di spaccio sostanza stupefacente.

Nella circostanza il giovane pusher appena 16enne, veniva osservato da militari operanti cedere un involucro presumibilmente droga. Nell’immediata delle perquisizioni personale e domiciliare, venivano rinvenute 2 (due) dosi di “marijuana”, del peso complessivo grammi 5 (cinque), sottoposta a sequestro.

L’arrestato, espletate formalità di rito, su disposizione della competente Autorità Giudiziaria per i minorenni, è stato tradotto e ristretto presso il centro di prima accoglienza “Malaspina” di Palermo.


PALERMO: GESTIVANO SCOMMESSE E STUPEFACENTI ALLO Z.E.N. 2. UN ARRESTATO ED UN DENUNCIATO DAI CARABINIERI.

Palermo, 02 febbraio 2013. Nella giornata di ieri, militari del Nucleo Operativo di Palermo San Lorenzo unitamente a personale della Compagnia di Carini, hanno proceduto all’arresto di ORLANDO Filippo palermitano classe 1987, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Contestualmente, hanno deferito in stato di libertà il padre per il medesimo reato.

L’operazione rientra nell’ambito di un servizio alla prevenzione e repressione del traffico illecito di sostanze stupefacenti all’interno del quartiere San Filippo Neri (Z.E.N. 2), dove gli indagati gestivano un centro scommesse “STANLEYBET”.

In tale contesto, i militari operanti, nella prima mattinata di ieri, hanno proceduto al controllo dell’esercizio commerciale, fortemente sospettato di alimentare una parallela attività di spaccio di sostanze stupefacenti, e del domicilio dei due a Villagrazia di Carini, al fine di verificare la presenza di stupefacenti.

Mentre la perquisizione alla sala scommesse permetteva di rinvenire residui di sostanza stupefacente del tipo Marijuana per 0.5 grammi e denaro contante per 568 €, il controllo domiciliare consentiva di trovare contanti per 715 euro circa ed una fornitura di droga per circa 1.5 kg., completa di materiale per il confezionamento come forbici, bilancini di precisione, bustine, nastro adesivo, e sostanza da taglio, probabilmente usata per la lavorazione di altro tipo di stupefacente, sapientemente occultata in una veranda utilizzata come rimessa degli attrezzi.

Al termine delle attività, ORLANDO Filippo veniva tratto in arresto e, come disposto dall’Autorità Giudiziaria sottoposto al rito direttissimo presso il Tribunale di Palermo al termine del quale dopo la convalida è stato condannato ad 1 anno e 10 mesi con la condizionale e 3000 € di multa e rimesso in libertà.

Il padre, invece, visti i minori elementi investigativi a suo carico, veniva deferito in stato di libertà.
  • @MNews.IT
  • ... the only one!
Item Reviewed: PALERMO E TERRASINI: PUSHER ARRESTATO DAI CARABINIERI ALLO “ZEN 2” Description: Rating: 5 Reviewed By: Bruna Italia Massara
Scroll to Top